Benvenuto !
Entra o Iscriviti gratuitamente.


Home | Archivi | Scrivi Racconti | I Più Votati | I Più Letti | Ricerca Avanzata | Contattaci/Segnalazioni Abusi | Racconti e Storie Dal Vivo

    Categorie Racconti Erotici
» Autoerotismo
» Bisex
» Confessioni
» Cuckold
» Dominazione
» Esibizionismo
» Etero
» Feticismo
» Gay
» Incesto
» Lesbo
» Orgie/Gang Bang
» Prima Volta
» Scambio Coppia
» Tradimenti
» Travestirsi

  I migliori video porno gratis

titoli descrizione    ricerca avanzata



Pubblicato : 18-03-2011 | Autore : confessoroma
Categoria : Bisex | Totale Visualizzazioni : 8191 | Votazione :


  
confessoroma

Ho sempre avuto strane fantasie quando faccio la doccia nello spogliatoio maschile.
Sbirciando i corpi degli uomini, soffermandomi, non visto, nelle loro parti intime.
Io sono etero, sposato, mi piacciono le donne. Mi sono chiesto come mai avevo questi pensieri.
Ma non ci facevo poi tanto caso.
Qualche volta pero' mi ero masturbato al pensiero di toccare, e farmi toccare.
Un giorno mentre facevo la doccia, ed ero solo, arrivo' un ragazzo che si mise
nella doccia di fronte alla mia. Aveva la pelle molto bianca, era biondo, un fisico asciutto
e muscoloso. Come sempre, dopo un po' lo guardo mi cadde sul suo membro, non sembrava
proprio in posizione di riposo, c'era una leggera erezione in corso...
Forse mi soffermai un po' troppo, e lui mi guardo' mentre continuava a lavarsi.
Distolsi lo sguardo e mi girai, facendo finta di niente.
Quando mi girai di nuovo, stava continuando a guardarmi. Abbasso' anche lui
lo sguardo sul mio membro, e io feci di nuovo altrettanto.
Lo scambio di sguardi continuo' a lungo, poi uscii dalla doccia e mi misi l'accappatoio.
Dopo un po' mi venne vicino per asciugarsi i capelli con il phon vicino al mio.
Era nudo, senza asciugamano. C'erano altre persone nello spogliatoio, ma dallo
specchio lo guardai di nuovo, sempre rivolto al suo membro. Lui mi sorrise
e si avvicino' sfiorandomi leggermente.
Mi girai di nuovo e andai a vestirmi. Nel frattempo le altre persone erano
uscite e di colpo ci trovammo soli.
Mi accorsi di essere anche io leggermente eccitato. Mi tolsi l'accappatoio e mi
girai verso di lui affinche' potesse guardarlo e accorgersene.
Mi sorrise di nuovo, si avvicino' e piano piano, stando attento che non entrasse
qualcuno, mi afferro' delicatemente il pene e lo accarezzo'...
Mi ritirai di colpo, e mi girai, mostrandogli le spalle...
sentii che piano piano si avvicinava ancora, e poggiava il suo pene sulle
mie natiche... stava diventando veramente duro, e cominciai a preoccuparmi
seriamente...
pero' non riuscivo a muovermi, anzi, assecondavo la sua carezza erotica il piu' possibile...
poi mi accorsi che stava entrando qualcuno, e lui si allontano'...
cercavamo entrambi di coprire alla meglio la nostra eccitazione, stavolta guardandolo
sorrisi anche io...
ci vestimmo e uscii dalla palestra e mi misi nel parcheggio ad aspettarlo... arrivo'
subito, e sembrava molto contento che lo avessi aspettato...
mi si avvicino' e mi disse "seguimi"...
cominciai a tremare, ero sconvolto... volevo fuggire, ma nello stesso tempo avevo
una voglia incredibile di seguirlo...
 
entrai in macchina e mi misi attaccato alla sua per non perderlo... per fortuna abitava
non lontano dalla palestra e aveva un garage con accesso privato a casa sua...
nessuno ci vide, lui continuava a sorridermi, era visibilmente eccitato, ma molto
piu' sicuro di se, rispetto a me...
 
quando mi fece entrare, rimasi un po' sulla porta... dissi qualche parola di circostanza
e lui capi' che per me era la prima volta...
"sei novellino a quanto vedo... eppure da come guardavi, sembravi molto voglioso"
"lo sono", risposi... "non immagini quanto"...
 
si spoglio' in fretta, completamente nudo davanti a me...
mi sedetti sul divano, e cominciai a masturbarlo piano piano....
il suo membro era diventato quasi d'acciaio, rovente, vibrante...
vedevo la sua cappella bellissima che prometteva paradisi
solo sognati...
mi spogliai nudo anche io e lui mi prese la testa con una mano
dolcemente e la spinse verso il suo membro... sapeva che
non l'avevo mai fatto, mi accarezzava continuamente per
incoraggiarmi...
 
leccai piano piano la cappella, a lungo... poi finalmente riuscii,
inebriato dall'odore pungente e forte del pene eccitato,
a schiudere le labbra e a farlo entrare in bocca...
fu un dolcissimo pompino, accompagnato da carezze sulle natiche,
sulla schiena, sulle palle... sembrava la cosa piu' naturale
di questo mondo succhiare quella cappella...
lui gemeva e mugolava sempre piu' forte e io non capivo
piu' niente... lo afferrai con una mano e continuai a pompare
sempre piu' forte... mi accorsi che si agitava, stava godendo
tanto, stava per venire... mi scostai appena in tempo...
il primo fiotto di sperma mi colpi' in pieno viso, il secondo
sulla bocca... il resto, abbondante, sul petto, scivolando
su tutto il corpo...
mi toccai e venni di colpo anche io, e il mio sperma si mischio'
al suo, ero tutto ricoperto...
lui grido' tantissimo, avevo paura che qualcuno ci sentisse...
"sei grande" mi disse, e lo ripete' per tutto il tempo che
rimanemmo cosi'...
poi mi chiese se volevo godere di nuovo, magari con un suo
pompino...
ma era tardi, mia moglie mi aspettava...
"la prossima volta" risposi... e lui mi sorrise, appagato e soddisfatto,
gia' rivolto col pensiero al prossimo incontro...
 



ASCOLTA E RACCONTA STORIA DAL VIVO

1 2 3 4 5
Vota questo racconto!     Insufficente
Eccellente    



Racconti più letti nella categoria Bisex

Amico che viene a cena
la casetta in montagna
la mia vita bsx ...non tanto esperto.........
nuovi amici
Piccola Avventura
regalo di compleanno speciale
Piccola Avventura 2

Ultimi racconti nella categoria Bisex



GIOCHI CON COPPIA SPOSATA
weekend con mio cognato 2
week end con mio cognato
Un weekend da sballo
Una serata da sballo
Le avventure di Mark Breedings I
un gioco pericoloso


    Racconto a Caso
Autore : poporno
Una commessa affamata di cazzi..

    Pubblicità

    Statistiche
» Totale Racconti
1400
» Totale Autori
6058

Top   

Copyright 2016 - confessioniporno.com. Tutti i diritti riservati.
Questo sito è vietato ai minori di anni 18

Termini e Condizioni