Benvenuto !
Entra o Iscriviti gratuitamente.


Home | Archivi | Scrivi Racconti | I Più Votati | I Più Letti | Ricerca Avanzata | Contattaci/Segnalazioni Abusi | Racconti e Storie Dal Vivo

    Categorie Racconti Erotici
» Autoerotismo
» Bisex
» Confessioni
» Cuckold
» Dominazione
» Esibizionismo
» Etero
» Feticismo
» Gay
» Incesto
» Lesbo
» Orgie/Gang Bang
» Prima Volta
» Scambio Coppia
» Tradimenti
» Travestirsi

  I migliori video porno gratis

titoli descrizione    ricerca avanzata



Pubblicato : 14-02-2010 | Autore : mikalt
Categoria : Travestirsi | Totale Visualizzazioni : 6783 | Votazione :


  
mikalt
letteratura

L'indomani del fatto che l'avevo presa in culo, a parte che avevo un poco di dolore in corrispondenza dello sfintere ma centomila volte di più avevo voglia di essere baciato e a tal pensiero il culo mi pulsava. Ora mi trovo a casa un cazzo di gomma, senza vibratore,  mi piace regolare il ritmo dentro in modo che si sincronizzano lo sfintere del buchetto del mio culo con la libido del pisello in modo tale che ritmando dentro il buco e menandomela riesco a venirmi che è una gioia. Ora mi voglio masturbare vado in camera da letto mi spoglio nudo, l'ambiente caldo con i termosifoni, e mi ammiro allo specchio: sono un vero narcisista; mi metto alla pecorina, mi accarezzo tutto mi metto i capelli lunghi e neri davanti la faccia. In pratica mi sto sentendo una troia. Mi tocco i capezzoli,  il piacere mi comincia da lì, me li stringo mi faccio male ....è bello. Apro il comodino e prendo la  "leocrema", è una crema che idrata ed è pastosa. Mi corico supino nel letto spingo i reni in modo che il buchino sia predisposto bene, con un dito prendo un tantino di crema e comincio a mettermela tutto fuori dell'orifizio, poi pian piano mi infilo un dito, dopo faccio entrare la crema dentro e con due dita la spalmo dentro; sopra il comodino c'è il cazzo lo prendo ed avidamente me lo metto in posizione,   ......ahhhh....ahhhh. che fantastico...muoio...lo entro piano piano....poi tutto e faccio avanti ed indietro...è come morire. Prendo il mio cazzo nel quale si era riversato un po di piacere....mi fermo col cazzo di gomma e stimolo quello vero, sta diventando duro ed io prontamente schiaccio in fondo quello di gomma. Me lo infilo dentro tutto e mi comincio a sbattere.....ahhahhhahahha .....ggdf  con la mano mi meno il cazzzo....... sto impazzendo....sto per venire....non ora ancora un po solletico il culo poi velocemente mi sbatto e me la meno.....hhhhdhhd me ne sono venuto schizzi alti, col cazzo di gomma vado a rilento.....hhhahhhshhs bellissimo.
Mi accendo una sigaretta e mi viene la voglia che voglio farlo con un uomo. Penso a Loli un ragazzo che una volta mentre eravamo ad una festa mi accarezzò i capelli o meglio la testa tutta quanta e mi fece la proposta se lo prendessi in culo, io mi seccai, non si sa ancora nulla delle tendenze, ma in cuor mio mi sentii una voglia che partiva dal torace in corrispondenza dei capezzoli e poi si spostava nel mio dolce buchino.
Penso di chiamarlo per telefono e lo faccio, sono le 3 pomeridiane sono solo. Mi risponde Loli, ciao accetto la tua proposta di allora vuoi venire?- Sono felice...tra poco sono da te- mi rispose.
Dopo dieci minuti era davanti la porta, abitava di fronte.
Era robusto ma pieno di muscoli, era vestito con un paio di pantaloni di lana ed un maglione. Appena entra, chiusa la porta mi prende la testa e le sue labbra sfiorano i miei e mi bacia e con la lingua mi esplora tutta la bocca, io gli succhio la lingua lo acchiappo per le mani e lo porto nella mia stanza. Io ero coperto con un accappatoio leggero. Appena entrati in camera chiusa la porta, mi tolgo l'indumento. Lui si spoglia tutto. Era un "davide" muscoloso ma rude un maschio vero.--Ora te la faccio pagare per il tuo diniego dell'altra volta- cos'ì dicendo si siede sul letto  mi prende e mi mette sopra le sue gambe col culo in alto e comincia a sculaciarmi piano...piano, percepisco che mi piace e gli dico -un po più forte....si....si...si...così- mentre lui mi stringe forte con tre dita una natica-
-Allora sei un masochista?
-Non lo so però mi è piaciuto-
Allora lui sfila la cintura dei pantaloni e mi mette alla pecorina e mi sfrusta prima piano poi foorte.--mi piace hahahhhaha.. è bello-
Intanto il mio cazzo si era indurito e mi metto in piedi e noto che il suo grosso e lungo pene era eretto, mi inginocchio e me lo metto in bocca a succhiarglielo, era gustoso.
Dopo un  minuto era durissimo e molto verticale.
Mi fa mettiti alla pecorina. Lo faccio. Lui mi poggia il cazzo all'entrata e se lo vede scivolare subito dentro, per via della crema. -Sei una vera buttana- mi fa e mi stantuffa subito forte da impazzire e nel mentre con la mano girata mi prende il cazzo e me lo menna.
E' da morire---dai dai-- sto godendo--kqjdgbòiudg ,..........AMORE TI AMO-GLI GRIDO. E ce ne siamo venuti contemporaneamente ed il dentro del mio culo era caldissimo e pieno.




ASCOLTA E RACCONTA STORIA DAL VIVO

1 2 3 4 5
Vota questo racconto!     Insufficente
Eccellente    



Racconti più letti nella categoria Travestirsi

Come una donna
I tre desideri di mia moglie (parte 3)
Le fantasie di Susanna
Due Fiche al Cinema
..sorpresa
I tre desideri di mia moglie (parte 1)
In Treno.. Prima Di Arrivare Da Mamma!

Ultimi racconti nella categoria Travestirsi



doveva essere una vacanza 5
doveva essere una vacanza 4
doveva essere una vacanza 3
Una vacanza per niente noiosa 2
Di nuovo l'amico del Liceo
L'amico del Liceo
Un regalino per uno


    Racconto a Caso
Autore : voltaire
mia madre mi dà il culo

    Pubblicità

    Statistiche
» Totale Racconti
1400
» Totale Autori
6058

Top   

Copyright 2016 - confessioniporno.com. Tutti i diritti riservati.
Questo sito è vietato ai minori di anni 18

Termini e Condizioni