Benvenuto !
Entra o Iscriviti gratuitamente.


Home | Archivi | Scrivi Racconti | I Più Votati | I Più Letti | Ricerca Avanzata | Contattaci/Segnalazioni Abusi | Racconti e Storie Dal Vivo

    Categorie Racconti Erotici
» Autoerotismo
» Bisex
» Confessioni
» Cuckold
» Dominazione
» Esibizionismo
» Etero
» Feticismo
» Gay
» Incesto
» Lesbo
» Orgie/Gang Bang
» Prima Volta
» Scambio Coppia
» Tradimenti
» Travestirsi

  I migliori video porno gratis

titoli descrizione    ricerca avanzata



Pubblicato : 06-01-2012 | Autore : Pigi
Categoria : Scambio Coppia | Totale Visualizzazioni : 16865 | Votazione :


  
Pigi
amore libero

Dopo una frugale cena guardo un po' di tv, mia moglie Cinzia è in bagno a lavarsi, suona il campanello, apro è  Alfredo, ( vedi < i nostri prrimi 10 anni di scambio > ),

<!Ciao , entra  – gli dico  - Marisa non c'è ?- chiedo

<!No è andata con Silvia e Martina ,- le figlie, - alla riunione condominiale, le avevo detto che venivo qui da un po' non ci ritrovavamo e mi siete mancati –

Cinzia esce dal bagno in accappatoio aperto e si vede tutto, lo abbraccia e baci mentre Alfredo le accarezza il seno nudo.

<!Ciao Alfredo, Marisa mi aveva detto che venivi stasera, ci siamo trovate dall'estetista per la depilazione –

Tutta orgogliosa ci mostra il suo meraviglioso corpo magro, risultato di molto jogging e dieta rigorosa.  Alfredo è eccitato

     – hai depilato anche la fica - dico, solo un bellissimo filino di pelo la abbellisce,

<!certo la parte più preziosa va curata, credete di essere i soli  ad usarla ? -

risponde Cinzia, ha  lasciato il posto di insegnante all'asilo per infanzia per studiare contabile ora lavora in banca con Marisa, ha un certo successo con i clienti.

<!Ok intrattieni Alfredo che vado in bagno a lavarmi  – dico

Dopo la doccia entro  in salotto in accappatoio asciugandomi i capelli, Alfredo sta seduto sul divano, Cinzia gli è in braccio stesa con le gambe aperte, si lascia accarezzare la fica che la masturba che è un piacere vederli, Cinzia gli sta sussurrando parole dolci mentre lo bacia in bocca e gli mordicchia le labbra. Li vedo presi a confidenze cerco di non farmi notare e sto tornando indietro,

<!Luigi! – Cinzia mi chiama

<!Alfredo mi ha scaldata molto, amore mio vieni, vieni andiamo a letto ti abbiamo aspettato, dai, i miei amori i miei maschi  –

Da anni ci scambiamo è normale per noi, all' inizio, 10 anni fa, abbiamo avuto dei periodi  di crisi, pentimenti, ma dopo la nascita di Silvia, mia figlia avuta con Marisa, la prima figlia di Marisa è di Alfredo,  Martina, adesso viviamo in armonia, come due coppie poligamiche, con Cinzia non abbiamo ancora figli ma ci stiamo pensando,. Ne vorrebbe uno da me e uno da Alfredo, ci stiamo pensando per ora.

Andiamo in camera da letto, un letto fuori misura da 4 piazze regalo di Alfredo e Marisa, Cinzia si stende a letto togliendosi l'accappatoio apre le braccia e le gambe, mi tolgo l'accappatoio e mi stendo a leccarle la fica che è già bagnata, Alfredo si spoglia e vedo che si inginocchia davanti al viso di Cinzia offrendole il cazzo da succhiare cosa che a lei fa piacere è desiderosa di succhiare il cazzo da anni ha per pratica l'ingoio dello sperma, da quando conosce i componenti chimici dello sperma e il loro salutare effetto ne è ghiotta, dalle scuole medie, da fidanzati, non fa che ingoiare sperma avidamente.

Mi lecco la sua fica, la sua magnifica fica e penso ai numerosi cazzi che l'hanno scopata,  alle 200 ore di filmati di orgia che ho ripreso in varie occasioni, quando ho potuto in questi 10 anni, ai cazzi che si è fatta in varie occasioni, al fine settimana che da poco ha trascorso in Austria con 2 clienti di banca che ci ha portato in conto corrente un bel guadagno, è una troia una grande del sesso….. non so come dire quanto la Amo. La sua fica con un magnifico buco sempre bagnata e pronta, il buco del culo dilatato che è un piacere,  una magnifica Dea.

Mi sbroda in bocca che è un piacere, si toglie il cazzo di Alfredo da bocca e mi dice

<!Scopami –Alfredo le accarezza i seni e gioca con i suoi turgidi capezzoli a chiodo

La giro e mi stendo sotto di lei e lei sale su di me, inizia a scoparmi Alfredo le punta il cazzo nel culo e lei lo respinge dicendo

 - non così non a secco -,

Alfredo apre il comodino estrae del lubrificante e glielo spalma nel buco del culo infilandolo bene con le dita fino a dove gli è possibile e se lo passa nel cazzo piano gli infila la cappella nel buco del culo,  passata la cappella tutto il cazzo scorre nel culo che è un piacere, ricomincia la cavalcata, le diamo pompate non sincronizzate, grida, sbuffi, mi morde le labbra, ah, ah, ah, è impalata non riesce a parlare, un suo seno mi arriva in bocca e le succhio il turgido capezzolo,

<!Ba….s.ta –

Ci supplica, Alfredo si toglie dal suo buco del culo, Cinzia si gira infilandosi in fica il mio cazzo e guardando Alfredo che si alza e gli offre in bocca il cazzo mentre mi cavalca, con una mano si accarezza i capezzoli con l'altra si allarga le labbra della fica mi accarezza il cazzo. Alfredo non resiste e viene in bocca Cinzia ferma la cavalcata per gustarsi il copioso getto e lo ingoia lasciando asciutto e pulito il cazzo di Alfredo,

<!Ti amo – dice rivolgendosi ad Alfredo

Si stende sotto di me e mi abbraccia, prende il mio cazzo e se lo infila in fica, ci scopiamo velocemente lo vuole è un ossesso e non si ferma, sento la fica stringermi il cazzo come una carezza come una stretta, scivolo dentro come una anguilla   tanto è bagnata, finchè inizio a sborrare, lei sente la mia contrazione e velocemente si toglie per prendersi lo sperma in bocca

<!Non sprecarlo che è solo salute –

Ci stendiamo a letto assieme Cinzia abbraccia Alfredo mentre io mi stendo mi piace ascoltarli, accarezzando il corpo di Cinzia.

Alfredo – Fai di quei pompini con ingoio che stendono

Silvia – ti piace?

Alfredo – moltissimo, sei sempre stata esperta anche la prima volta che ci incontrammo, mi sono sempre chiesto come mai…

Cinzia – Eravamo fidanzatini delle medie con Luigi ( vedi  i nostri primi 10 anni di scambio 2 )   Non mi vedevo molto bella anzi non lo ero proprio magrolina e ancora bassina, con poco seno solo i capezzoli se eccitati crescevano a dismisura, invidiavo le altre che avevano dei bei seni, dei sederi rotondeggianti, le invidiavo perché tutti i ragazzi le guardavano mentre nessuno si accorgeva di me, ero mortificata mi, mi sarebbe piaciuto che qualcuno mi corteggiasse ecco, nessuno si accorgeva di me.

Luigi era il bello della scuola a molte ragazze piaceva, lui non le degnava di uno sguardo con la scusa di una ricerca  riuscii andare a casa sua e scoprii che luigi leggeva e guardava le cassette pornografiche del padre, era innamorato delle porno attrici, il mio primo bacio fu al suo cazzo, in breve tempo persi la verginità ogni incontro era occasione per fare sesso, guardare porno riviste e videocassette nella stanza delle meraviglie del padre. Il mio piacere era farmi accarezzare, leccare la fica, succhiare il cazzo e ingoiare per lui avrei fatto tutto quanto mi chiedesse per tenermelo stretto, ero innamorata.

Crescendo, verso la fine dei 17 anni, mi accorsi che molti uomini mi guardavano con desiderio ero cresciuta, i seni seppur non esagerati piacevano, il mio fisico poteva vestire di tutto mini, shorts, tailleur. Facendo Jogging un bel ragazzo mi fermò e mi chiese come mi chiamassi, arrossii, Cinzia risposi ci fermammo a prendere fiato e a parlare, - Stasera ho da fare ma domani pomeriggio sono libero usciamo insieme ? –

Il cuore mi batteva forte era veramente un bellissimo ragazzo timidamente risposi  - sai io ho…..-

<!Cosa hai? –

Non volevo rinunciare a perdermi quel bellissimo ragazzo che così forte mi faceva battere il cuore

<!Niente avrei un impegno ma mi libero di certo –

<!A domani allora –

L'indomani lo ci incontrammo e andammo a fare un giro in auto, era un rappresentante di mobili, giovane, con una bellissima auto, ci fermammo ad un parco, e prendemmo un caffè, chiacchieravamo, era simpatico, passeggiammo nel parco, mano nella  mano, ero già eccitata,  all'ombra di un grande albero mi baciò accarezzandomi i seni, ero già partita

 Mi disse – non vorrei approfittare, ma ti desidero tanto –

Dentro di me gridavo, fallo cazzo approfitta, approfitta!!!!

Mi lascia andare ad ogni palpeggiamento, avevo una mini che presto si faceva a mettere le mani tra le gambe e scostarmi le mutandine, mi masturbava. Finalmente prese coraggio e mi portò in auto, prendemmo una coperta, non cera nessuno, si tolse i pantaloncini  e la maglietta, che bellissimo cazzo, finsi timidezza, incertezza, poca pratica, cercava di farmelo succhiare, con insistenza ci riuscì, gli feci un innocente pompino da stenderlo, ma non lo portai alla fine perché lo volevo anche in fica, spostandomi, con falsa inesperienza lo portai con la sua bocca alla mia fica, si girò e facemmo un bellissimo 69, mi girai e salii su di lui infilandomi lentamente il cazzo in fica, accidenti come mi faceva sospirare da togliere il fiato, ero talmente bagnata che che il cazzo guizzò dentro sorprendendo persino me, ci scopammo tantissimo, stava venendo ed estrasse il cazzo velocemente, ne volevo ancora!!!! Ma non era possibile era già partito, lo presi in bocca, lo succhiai tutto avidamente e ripulendolo per bene, ansimava come un toro. Mi strinse a se e mi disse – non ci lasceremo mai sei una favola dobbiamo ritrovarci, siamo insieme no?-

<!Certo risposi, mica potevo dirgli che avevo Luigi così per circa 3 mesi ci frequentammo, era un po' difficile, Luigi e il nuovo ragazzo, la situazione mi piaceva, i ragazzi avevano poca resistenza e 2 riuscivano a soddisfarmi finchè il nuovo ragazzo manifestò gelosia più volte perché gli altri ragazzi mi guardavano, non voleva vestissi attillato, corto, ecc, per fortuna  non sapeva nulla di Luigi. Feci di tutto per stancarlo e mi lasciò …..che liberazione!! Pensai

Ascoltai Cinzia che raccontava ad Alfredo, e dissi – che troia che eri non me lo avevi mai raccontato –

Sai non sapevo cosa pensassi ancora ma mi piaceva provare qualche altro ragazzo, fu in viaggio di nozze che mi hai detto che ti sarebbe piaciuto vedermi scopata da qualche altro, e fu a Roma la nostra prima volta ricordi?

Suona il campanello sicuramente è Marisa, infatti - ciao Amore mio – dico a Marisa che mi bacia e mi abbraccia, - Luigi tesoro mio, che voglia di rivederti sono 2 settimane che non ti vedo , c'è Silvia e Martina. Le mie ragazze entrate, Silvia è ancora piccola Martina sta crescendo, sono in accappatoio, Cinzia e Alfredo sono in doccia, rimanete per la notte? Sì ho desiderio di stare con te, le ragazze si sistemano nella loro camera sono di casa, Marisa ed io andiamo in nell'altro bagno in doccia, la facciamo assieme, il corpo di Marisa mi rimette in moto anche se ha 44 anni ha ancora un bel fisico, non vede l'ora di mettersi a letto, l'accontento.

Cinzia e Alfredo rimangono alzati a guardare la tv con le ragazze.

Marisa mi chiede non ti sarai mica spompato spero! 

No Marisa ne ho anche per te amore, mi stringe, sono il suo amore,  è il mio amore, sono i miei amori, ci amiamo tutti.




ASCOLTA E RACCONTA STORIA DAL VIVO

1 2 3 4 5
Vota questo racconto!     Insufficente
Eccellente    



Racconti più letti nella categoria Scambio Coppia

Sono una vera puttana ?
la moglie cede
la coppia
la nostra prima volta
Un'offerta per mia moglie
Un cornuto in campeggio
Iniziazione di un marito sottomesso

Ultimi racconti nella categoria Scambio Coppia



datori di lavoro
COPPIA APERTA (Ricordi di mia moglie)
La prima volta con un altro
Iniziazione di un marito sottomesso
Mia Moglie Anna
Un cornuto in campeggio
Un'offerta per mia moglie


    Racconto a Caso
Autore : trottolino
4° Racconto di una saga adolescenziale...

    Pubblicità

    Statistiche
» Totale Racconti
1373
» Totale Autori
2170

Top   

Copyright 2016 - confessioniporno.com. Tutti i diritti riservati.
Questo sito è vietato ai minori di anni 18

Termini e Condizioni