Benvenuto !
Entra o Iscriviti gratuitamente.


Home | Archivi | Scrivi Racconti | I Più Votati | I Più Letti | Ricerca Avanzata | Contattaci/Segnalazioni Abusi | Racconti e Storie Dal Vivo

    Categorie Racconti Erotici
» Autoerotismo
» Bisex
» Confessioni
» Cuckold
» Dominazione
» Esibizionismo
» Etero
» Feticismo
» Gay
» Incesto
» Lesbo
» Orgie/Gang Bang
» Prima Volta
» Scambio Coppia
» Tradimenti
» Travestirsi

  I migliori video porno gratis

titoli descrizione    ricerca avanzata



Pubblicato : 30-11-2016 | Autore : Mr Blue
Categoria : Feticismo | Totale Visualizzazioni : 359 | Votazione :


  
Mr Blue

Alla soglia dei 40 anni,pieno delle mie belle certezze etero,ecco che,inaspettato,arriva il fulmine che tali certezze è destinato a
sgretolare.Questo fulmine di 18 anni e occhi a mandorla che mi ferma una mattina lungo le scale del palazzo dove entrambi
abitiamo.Huey è il suo nome,secondogenito di una famiglia originaria del nord est della Cina che gestisce da 10 anni un ristorante
nel centro città.Mi ferma per dirmi che ha saputo delle lezioni di inglese che do privatamente,lezioni di cui lui avrebbe bisogno per
rimettersi in riga con questa materia in vista della maturità.Preso quasi alla sprovvista non riesco a dargli una risposta riguardo
a date e orari.Ma la mia confusione del momento è causata da altro..il suo sorriso ed i contorni del suo viso.Lo invito ad entrare
in casa mia affinchè io possa dargli una data d'inizio da fissare in calendario.Mi racconta dello scarso livello di rendimento
che ha con questa lingua.Mentre parliamo non riesco a staccare gli occhi dalle sue labbra,molto femminee come del resto sembrano
essere i suoi modi.Ci accordiamo per il giorno successivo alle 21 e ci salutiamo.
La sera della prima lezione,21 in punto,il trillo del campanello.Lo accompagno nel mio studiolo facendolo sedere alla scrivania e
sedendomi io sul divano dietro di lui.Iniziamo un primo esercizio di traduzione,ma mentre io detto e lui scrive il mio sguardo
è rivolto alla figura del suo corpo.Indossa una tutina di cotone leggero,una specie di pigiama che non ha avuto motivo di cambiare
solo per il fatto di scendere due piani da casa sua..un paio di pantofole più simili a ballerine che si diverte a scalzare e a
rinfoderare dopo averle fatte dondolare sulla punta,ora di un piede,ora dell'altro.Mi soffermo ad osservare quel gioco dei suoi
piedi nello stesso identico modo con cui ho sempre guardato i piedi femminili.Pare quasi che avverta il mio sguardo,si volta
verso di me proprio mentre sono assorto in quella visione..mi sorride e mi chiede di controllare ciò che fin li ha scritto.
Lo raggiungo alla scrivania per dare un'occhiata al foglio ma il mio pensiero è rimasto ai suoi piedi...e la folle curiosità
mista al desiderio di guardarglieli da vicino.Gli dico che la traduzione è perfetta e che mi stili ora una lista di "phrasal verbs".
Mentre lui si rimette a scrivere lascio cadere la mia penna..scendo a cercarla...ma quello che cerco è tuttaltro..è uno dei suoi
piedi che incontro quasi subito..la pantofola abbandonata sul pavimento e quel piede nudo e roseo a svettarmi ad un palmo dal
viso..ho il cuore che mi batte come un tamburo..e incapace di resistere ci avvicino il naso..l'odore intenso che emana mi causa
un'erezione tale e una voglia di posarci sopra le labbra che riesco a trattenere a stento..e a stento riesco a riconoscere me
stesso..li in quella situazione di eccitazione massima per due piedi maschili..come rompere il guscio del proibito attraverso
i piedi di un ragazzino..riemergo da quella tempesta dei sensi cercando di dissimulare il più possibile ma trovo il suo viso
sorridente...e con una luce maliziosa dirmi che la penna è ancora sul pavimento...già..la penna..me la sono totalmente dimenticata
perso com'ero in tuttaltro...la raccolgo senza mancare di tornare a guardare quel piedino meraviglioso e mi rimetto in piedi.
Huey non smette di guardarmi e sorridermi mentre mordicchia la sua penna..me la porge per farmi notare la scalfittura che c'è
sul cappuccio dicendomi che quel morso più forte l'ha impresso mentre avvertiva il mio respiro solleticargli le dita..io balbetto
qualcosa ma in viso sto avvampando..poi succede qualcosa che nella vita non avrei mai immaginato potesse accadere...Huey mi prende
per mano e insieme raggiungiamo il divano..mi fa sedere e si slaccia la tuta lasciandola cadere ai suoi piedi..nudo e sottile
come un giunco..ne sono come ipnotizzato..le tempie ed il cuore sembrano volermi esplodere..per tacere dell'erezione che mi sta
crescendo mentre si china con il suo viso bellissimo all'altezza del mio...quegli occhi a mandorla e quelle labbra carnose contornate
dal nero corvino dei suoi capelli..è un attimo..sfiora le mie labbra con un dito per poi appoggiarci le sue..mi bacia e mi
sussurra se lo voglio..rispondo al suo bacio..la mia lingua risponde alla sua..è un bacio lunghissimo che mi proietta in paradiso
e glielo dico..mi sorride e si stacca da me..appoggia la schiena al bracciolo e allunga le sue caviglie sulle mie ginocchia..gliele
accarezzo..sfilo via prima una delle sue pantofoline e poi l'altra..la visione di quei due piedini unita al fatto che adesso me li
sta offrendo mi fa perdere il controllo..mi chino con il viso su di essi..li annuso e li bacio..bacio ognuna delle dieci dita e mi
lascio inebriare dal loro odore..ho il cazzo durissimo..abbandono per un attimo quel paradiso olfattivo per liberarmi di maglietta
e boxer..mi appoggio sul bracciolo opposto al suo e mi porto i suoi piedi sul petto..e poi più su..ad un centimetro dalle mie
narici..il mio uccello ormai svetta al massimo dell'erezione..Huey sottrae uno dei suoi piedi al mio viso per scendere ad
accarezzarmi il cazzo..sento il piacere già crescermi dentro e ad occhi chiusi non smetto d'inebriarmi dell'odore erotico
di quel piedino..annuso le sue dita..le bacio come fossero petali di un fiore bellissimo..faccio scivolare la mia lingua
tra ognuna di esse fino ad insalivarle tutte..mentre lui muove su e giù l'altro suo piede appoggiato all'asta del mio uccello..
sono al settimo cielo..e sul filo dell'orgasmo più bello mai immaginato..forse perchè sconosciuto..Huey sente il mio
ansimare sempre più forte e toglie l'altro suo piede dalla mia bocca..si gira per sdraiarsi accanto a me..le nostre
labbra di nuovo vicine...mi sorride dicendomi di quanto la mia bocca odori dei suoi piedi e che mai avrebbe pensato
puzzassero così tanto..gli sorrido a mia volta sussurrandogli che è l'odore più eccitante ed erotico che abbia mai sentito e
che mai avrei immaginato di trovarlo sui piedi di un bellissimo ragazzino come lui..strofina la punta del suo naso sulle mie
labbra..ci baciamo e sento una delle sue mani avvolgermi l'uccello e tornare a masturbarmi..accarezzo a mia volta il suo scettro
eretto..è il primo sesso maschile altrui che tocco in vita mia ma mi è naturale iniziare a segarlo restituendogli ogni onda
di piacere che lui sta regalando a me..onda che aumenta in entrambi mentre le nostre lingue giocano a rincorrersi l'una nella
bocca dell'altro..orgasmo che ci regaliamo a distanza di pochi secondi l'uno dall'altro..e il nostro sperma caldo sulle mani
e sui nostri ventri..rimaniamo a limonare per lunghi minuti abbracciati..per poi raggiungere la doccia..e li ricominciare..
A mezzanotte passata ci salutiamo..gli ho prestato un paio di infradito da doccia e con quelle torna nel suo appartamento.
Dovremo solo essere capaci nelle settimane a venire di separare le ore di studio da quelle che dedicheremo ad amarci..ed io
già conto le ore nell'attesa di averlo a letto con me...letto che raggiungo esausto per l'emozione vissuta..emozione che mi
assale quando vedo sul pavimento le sue pantofoline..me le metto sul cuscino e inizio a esplorarne l'interno con il naso e
a riempirmi il cervello dell'odore che emanano..e un'altra insopprimibile sega sta per ricominciare..



ASCOLTA E RACCONTA STORIA DAL VIVO

1 2 3 4 5
Vota questo racconto!     Insufficente
Eccellente    



Racconti più letti nella categoria Feticismo

Desiderio morboso di mia zia
Le calze di mia suocera
Quando rientravo dalla palestra
Le pulizie
Sogni a righe.Confessioni di un feticista dei piedi.Episodio 1
Il latte di Charlotte (parte 1)
scopata extrema

Ultimi racconti nella categoria Feticismo



Io e C.
I piedi del mio amico cinese (2a parte)
I piedi del mio amico cinese
Lui si eccita mentre mi bacio i piedi
Esperimento Fetish
Il pervertito della stanza accanto (saliva sui miei piedi)
scopata extrema


    Racconto a Caso
Autore : marco.1956
ora è proprio un'orgia

    Pubblicità

    Statistiche
» Totale Racconti
1373
» Totale Autori
2170

Top   

Copyright 2016 - confessioniporno.com. Tutti i diritti riservati.
Questo sito è vietato ai minori di anni 18

Termini e Condizioni