Benvenuto !
Entra o Iscriviti gratuitamente.


Home | Archivi | Scrivi Racconti | I Più Votati | I Più Letti | Ricerca Avanzata | Contattaci/Segnalazioni Abusi | Racconti e Storie Dal Vivo

    Categorie Racconti Erotici
» Autoerotismo
» Bisex
» Confessioni
» Cuckold
» Dominazione
» Esibizionismo
» Etero
» Feticismo
» Gay
» Incesto
» Lesbo
» Orgie/Gang Bang
» Prima Volta
» Scambio Coppia
» Tradimenti
» Travestirsi

  I migliori video porno gratis

titoli descrizione    ricerca avanzata



Pubblicato : 27-08-2009 | Autore : pipistrello72
Categoria : Orgie/Gang Bang | Totale Visualizzazioni : 10671 | Votazione :


  
pipistrello72
Ciao sono Alessia ragazza bisex a qui piace esibirzi raccontando le sue esperienze sessuali

23 Ottobre Roberta organizza la cena di compleanno di Sara.Verso le 20 Roberta passa a prendermi andiamo a casa di Sara mi dice che hanno organizzato una cena a casa di Sara……Arrivati a casa di Sara con Roberta ci sono quattro loro amici due vengono da Milano Simone e Paolo amici di Sara, gli altri erano dei colleghi di Roberta e Sara……la cena l’aveva preparata Sara noi avevamo portato il vino e il dolce e i regali chiaramente……finita la cena ci siamo spostati nel salotto di Sara che come pavimento ha una splendida mochet li gli abbiamo fatto scartare i regali, fra i regali seri cerano anche gli scherzi……poi uno dei ragazzi di Milano disse “perché non facciamo un gioco” Il gioco si trattava una persona bendata toccando con una parte del nostro corpo una parte del corpo dell’altro doveva indovinare chi era……cominciarono i ragazzi ci scappava qualche tastata di troppo ma insomma tutto ok…anche se mi resi conto che la cosa ci eccitava un po’ a tutti……poi venne il turno di Roberta mi sentii scossa perché aveva deciso di individuare la persona leccando il seno…….quando si avvicinò a me……avevo la sensazione che aveva perfettamente capito chi fossi dal mio profumo che aveva già apprezzato mentre venivamo qua……la sua lingua calda bagnò i miei capezzoli ed io non potei evitare un piccolo sobbalzo di eccitazione. L’infame continuò a lungo la sua perlustrazione, come non aveva fatto con gli altri e per giustificarsi sussurrava “ Ma ….non so…chi sei?”. E intanto aveva cominciato a succhiare dolcemente il mio seno…..cominciai a bagnarmi ma fingevo freddezza perché non volevo che gli altri se ne accorgessero……dopo 15 lunghissimi minuti (era il tempo massimo stabilito) ero completamente partita quando Roberta proclamò “è’ Alessia”. Applauso……..io ero eccitatissima, avrei voluto scappare via ma adesso toccava a me essere bendata e scegliere
“Dai facci sognare. Sorprendici……Stupiscici”…..non sapevo cosa fare, molte possibilità erano state bruciate (un'altra regola era che non si poteva ripetere la scelta di un altro), tutti mi mettevano fretta mentre Sara mi bendava disse…..” Ok userà…..la bocca… sugli uccelli dei maschietti”……io risposi “non vi fate illusioni……tu sei pazza….” precisai, quasi a voler buttare acqua sul fuoco…….avevamo un pò tutti  esagerato con l’alcool….sentii una mano sulla spalla che invitava ad inginocchiarmi e da li a poco le mie labbra furono sfiorate da un cazz……con timidezza socchiusi le labbra e cominciai la mia esplorazione…..non avevo idea a chi potesse appartenere quel cazzo che non potevo però toccare…..con la lingua indagavo ma non era facile e poi ero distratta dai brividi di piacere che sentivo salire lungo la schiena…..passai ad un altro……questo mi sembrava più sottile e la cappella non era scoperta…..ci lavorai sopra un po’ ma non avevo nessun idea……sono tutta bagnata, eccitatissima……comincio con il terzo…..ormai eravamo tutti partiti sento silenzio intorno a me…….sento la cappella gonfiarsi nella mia bocca, la apro un po’ di più lasciando che l’arnese sconosciuto mi entrasse più a fondo……era liscio, dritto e ormai duro, proprio un bel cazzo……l’eccitazione comincia a salire……cedo a quel piacevole e leggero andirivieni…..non mollo, inizio un vero e proprio pompino con la verga inesplorata che mi scopava la bocca e mugolii di piacere che avvertivo lievi…..ero sicura…l’ho riconosciuto dalla voce….”é Simone” ma ormai non avevo nessuna intenzione di smettere….continuavo a gustare quella mazza che mi riempiva la bocca; qualcuno mi solleva la camicetta e mi accarezza la schiena, sono mani di donna ma non so chi sia….credo Sara…..sono ancora bendata…..la gonna scivola giù e sollevando uno alla volta le ginocchia faccio in modo che me la sfilino completamente…..le mani adesso sono più audaci…..mi accarezzano i fianchi….i glutei e poi due dita si introducono furtivamente nella mia passera……è bellissimo, anche perché i mugolii intorno a me li sento più forti e numerosi ed immagino cosa stia succedendo…..intanto Simone (almeno così credo) sfila il suo cazzo dalla mia bocca che viene immediatamente riempita da un altro cazzo piu grosso anche se meno lungo….un attimo e sento una cappella che si appoggia sulla mia figa…..sento che si fa largo dentro di me…..mi abbandono…..assecondo i movimenti in maniera che il ritmo fosse di concerto con il movimento della mia testa sull’uccello che stavo spompinando….delle mani mi accarezzano il seno…..mi tolgo la benda…..vedo Sara e Roberta che stanno scopando con i loro colleghi….io sono rimasta con Simone e Paolo……sono in estasi……Simone continua a muoversi dentro di me…. il suo cazzo durissimo…... sono completamente sotto di lui con le cosce spalancate per agevolare meglio i suoi movimenti…… entra ed esce da me è fantastico si muove benissimo dentro di me…..e quando lo tira fuori, prima di affondarlo nuovamente dentro di me……sento che porta fuori con se rivoli di miei umori vaginali che mi sento già colare sull’interno delle cosce e sul culetto…..Paolo intanto si è spostato ora è Sara che lo spompina…sento l’orgasmo di Simone è un susseguirsi di potenti schizzi di sperma…..la mia figa é un lago da dove ora pian piano fuoriescono fiumi della sua calda crema biancastra mista ai miei succhi che si posano sulle mie cosce e sul culetto……lui si ferma io ho le mie braccia intorno al suo collo……lo spingo e faccio sdraiare…..mi chino su di lui……comincio  piccoli e velocissimi baci sul suo torace per scendere poi sull’addome ed ora sul suo bassoventre…..il suo corpo inizia a contorcersi come un pesce fuori dall’acqua, ….. comincia a gemere appena il mio alito caldo gli sfiora la punta del pene, ….. con la mano gli accarezzo la base inferiore dei testicoli….. le mie labbra provvedono adesso ad abbassargli la pelle del prepuzio per permettere alla sua cappella di venir fuori completamente……on la punta della lingua le sto girando intorno, é già gonfia e turgida alterno rapide slinguate a dolci carezze con la bocca che scorre ora dalla punta del suo cazzo, fino alla base dei testicoli e viceversa comincio a spompinarlo voglio che torni duro…mentre sono in quella posizione Paolo e dietro di me, comincia a mordermi il collo mentre io prendo il suo pene già gonfio di desiderio e me lo infilo tra le natiche cominciando a sculettare un po’……mi afferra energicamente i seni stringendomi i capezzoli……..inarco un po’ la schiena e divarico le gambe…..Paolo è dietro di me le mani sui miei fianchi sento il suo cazzo che, con un unico affondo, mi affonda nella figa…..comincia muoversi dentro di me con movimenti lenti e profondi……dopo pochi minuto sono percorsa da un orgasmo….mi tremano le gambe..nel frattempo il cazzo di Simone è di nuovo bello duro é già di nuovo in preda ad una voglia di sesso intensissima…….Paolo esce dalla mia fica e sento che con una mano mi allarga un po’ le natiche e mi appoggia il suo cazzo sul mio buchetto…è bagnato dei miei umori…..me lo spinge dentro…con un colpo ben vibrato seguito da un affondo poderoso sento nitidamente la sua calda cappella che si fa largo dentro di me…… provo un po di dolore……lo fa scorre dentro di  piano piano…..quando è tutto dentro di me sono percorsa da dei fremiti di piacere….le sue palle si appoggiano sulle mie mele…… sento il suo ansimare sempre più affannato mentre il suo cazzo sta già scavando un solco nelle mie viscere, geme e mugola…… sento la mano di Simone tra le mie cosce….. lo guardo negli occhi……ascio che il suo cazzo entri dolcemente dentro di me lo sento farsi largo fra le mie grandi labbra e poi scorre dentro di me……sono completamete presa….sono piena di loro…..seguo il ritmo che loro mi danno……non capisco quale dei due mi fa godere di più……sento Paolo che mi sta inculando con forza…..il suo cazzo si muove nelle mie viscere come un’anguilla viscida e penetrante i miei gemiti ed i miei lamenti segnano l’inizio di una nuova secrezione dei miei umori vaginali che ora allagano nuovamente la mia fighetta…..Simone sotto di me è in Preda al delirio….lo sto bagnado con i miei umori……sto godendo….sono in un lago…… un urlo di Paolo e poi subito due spruzzi di sborra calda e cremosa che mi inondano il culetto seguiti da altri che, per la violenza con cui mi sta ancora scopando, mi generano rivoli di crema densa e biancastra che mi scende sulle cosce……quando Paolo piano piano lo sfila da dentro di me mi sento come svuotata…..ma sono libera di muovermi come voglio sopra Simone…..ora sono io che do il ritmo…..comincio a muovermi su di lui…..faccio scorrere il suo cazzo su e giu dentro di me prima lentamente poi via via più intensamente……lo sento gemere e mugolare di piacere ad ogni mio movimento……il mio  piacere sale…..sto per avere un altro orgasmo e lungo e violento……urlo di piacere……Simone non è ancora venuto continua a muoversi dentro di me……lo faccio uscire dalla mia fica e lo comincio a spompinare prima lentamente poi via via più intensamente……nei movimenti che faccio con la bocca provvedo a serrare delicatamente le mie labbra quando sollevo la testa per estrarre il suo cazzo, per poi subito dopo andar giù fino ai suoi testicoli……passo ora a succhiarlo un po’ sulla cappella per poi riprendere a fargli un pompino come si conviene……sento Simone ansimare……aumento la velocità dei movimenti della bocca, …. sento che è prossimo a venire, mi spingo il suo cazzo quasi fino in gola…….mi gonfia le guance dall’interno…….un urlo inaudito mi fa capire che sta per raggiungere l’orgasmo che infatti gli arriva impetuoso…..il primo spruzzo di sborra mi colpisce il palato entrandomi per una parte direttamente in gola è mi riempie subito la bocca cerco di ingoiare…..lui è in preda al godimento un suo movimento brusco causa la fuoriuscita improvvisa del suo pene dalla mia bocca, due violenti gettiti di tiepida crema seminale mi colpiscono pertanto il viso scendendomi lentamente sulle guance, me lo rimetto immediatamente in bocca per arrivare adesso fino alla fine…..continuo con costanza a spompinarlo fino a quando non sento che il suo cazzo comincia ad afflosciarsi…. comincio quindi a sollevare gradatamente la mia bocca dal suo cazzo che ora esce dalla mia bocca con rivoli di sperma che si depositano sul mento e sulle mie labbra……mi sdraio fra Simone e Paolo siamo sfiniti e appagati……piu in là ci sono Roberta e Sara………mi guardano e capisco che era stato tutto organizzato da loro……mi alzo e vado nel bagno per ripulirmi……è tardi i ragazzi vanno via io e Roberta decidiamo di rimanere a dormire li da Sara……

 




ASCOLTA E RACCONTA STORIA DAL VIVO

1 2 3 4 5
Vota questo racconto!     Insufficente
Eccellente    



Racconti più letti nella categoria Orgie/Gang Bang

La troia di tutti
giochi perversi di una giovane coppia 1
Dal fruttivendolo
Chissà  com' era il film...
Orgia nel bar
orgia improvvisata
Sorpresa!

Ultimi racconti nella categoria Orgie/Gang Bang



prima di me
Una ragazza dal carattere insospettabile
la scommessa
l'amico, il nero e....
agriturimo
in discoteca
AL CLUB


    Racconto a Caso
Autore : servoincasa
Mia moglie scopa col suo capo dinanzi a me.

    Pubblicità

    Statistiche
» Totale Racconti
1400
» Totale Autori
6046

Top   

Copyright 2016 - confessioniporno.com. Tutti i diritti riservati.
Questo sito è vietato ai minori di anni 18

Termini e Condizioni