Benvenuto !
Entra o Iscriviti gratuitamente.


Home | Archivi | Scrivi Racconti | I Più Votati | I Più Letti | Ricerca Avanzata | Contattaci/Segnalazioni Abusi | Racconti e Storie Dal Vivo

    Categorie Racconti Erotici
» Autoerotismo
» Bisex
» Confessioni
» Cuckold
» Dominazione
» Esibizionismo
» Etero
» Feticismo
» Gay
» Incesto
» Lesbo
» Orgie/Gang Bang
» Prima Volta
» Scambio Coppia
» Tradimenti
» Travestirsi

  I migliori video porno gratis

titoli descrizione    ricerca avanzata



Pubblicato : 11-11-2015 | Autore : ilmarito
Categoria : Cuckold | Totale Visualizzazioni : 2162 | Votazione :


  
ilmarito
sono il marito di una donna...vivace

Il ragazzo della caldaia

 

L’anno scorso, in primavera, la nostra caldaia si è guastata.

Abbiamo chiamato un tecnico, anzi due.

Il padre, titolare della ditta di riparazioni e suo figlio, un ragazzo di circa 25 anni.

Dopo aver dato un’occhiata il padre ci dice che la serpentina che determina l’accensione era da cambiare.

Si siede, scrive un preventivo e ci dice che l’indomani mattina avrebbe mandato il figlio a sostituirla.

Una volta usciti lei mi dice che il ragazzo non è male.

La sera dopo cena usciamo per andare a fare due passi e mentre camminiamo mi viene un’idea e glie la dico.

Senti, e se domani mattina tu ti facessi trovare sola e provassi a farlo impazzire, che so minigonna, canottierina con sopra una camicetta?

Lei sorride e mi dice che sono scemo.

… e se poi lui si fa strane idee, sarei in casa da sola.

Ci penso un poco poi  le dico- facciamo così, io resto nella stanza sopra, quella vicino alla camera da letto, nel mio ufficio.

 Lasciamo le porte aperte se fa il cretino scendo.

Ci pensiamo domattina- risponde lei.

Il mattino dopo sono nel mio ufficio che sto lavorando quando lei entra e mi dice che il gioco la diverte, tanto dall’ufficio alla stanza sotto dove c’è la caldaia si sente tutto, se è in difficoltà finge di ricordarsi che sono su e mi chiama.

Continua a lavorare e verso le 9 lei passa da me per dirmi che il ragazzo dovrebbe arrivare a minuti.

La vedo scendere con minigonna cortissima e canottiera aderente bianca.

Dopo pochi minuti si sente suonare il campanello

Un poco mi pento di aver deciso di restare su in ufficio, mi gusterei la scena volentieri.

La sento che lo saluta.

 Poi sento rumori …sta cambiando il pezzo.

Sento lei che gli chiede se prende un caffè, lo fa ad alta voce che io senta.

Lui risponde di si.

Un attimo che vado su al bagno, dice lei e la sento salire le scale.

-io me lo scopo, scommetti? Mi dice sorridendo. Poi tira lo sciacquone e scende.

Per una decina di minuti si sentono rumori e i due che parlano a bassa voce.

Quanto darei per essere li.

Poi li sento spostarsi in soggiorno che è proprio ai piedi della scala che porta al secondo piano della casa.

Sento il rumore delle tazzine da caffè e il profumo arriva fin sopra.

I due parlano poi all’improvviso silenzio.

Vorrei scendere.

Poi sento passi che salgono le scale.

La porta dell’ufficio è aperta sul corridoio che porta alla camera da letto. Spengo la luce alla scrivania e mo sposto nell’angolo della stanza per non farmi vedere.

Sento i passi di lei e di lui.

 Si fermano davanti alla porta dell’ufficio, io in un angolo in modo non mi si veda temo che lui voglia entrare. Lui non ci pensa nemmeno.

Sento mugolii e capisco che stanno limonando.

Poi lei lo invita ad andare sul letto per essere più comodi.

Resto immobile.

Sento lei che gli chiede di farle assaggiare il cazzo.

Rumori confusi ad un certo punto lui le chiede di smettere di succhiargli il cazzo che altrimenti esplode.

Allora leccami tu, gli dice lei.

 La sento emettere sospiri sempre più eccitati.

Tra poco torna mio marito, adesso scopami!

Sento subito i colpi di lui che a quanto pare non si è fatto pregare.

Lei gli dice con la voce che tradisce l’eccitazione di non venire…che vuole il suo cazzo nel culo…che vuole la sua sborra nel culo.

Lui dice qualcosa che non capisco.

Poi  sento lei dire di fare piano…capisco…dopo qualche istante lei gli chiede di muoversi piano….

Fallo aprire bene…

Sento lui che le dice che non resiste ,che deve sborrare

Si sentono i colpi che si fanno subito veloci e dal rumore delle carni profondi

Colpi secchi

Rumorosi

Mi fai male …mi fai male…non hai un cazzo piccolo… ma continua…mi piace che mi fai male….inculami forte e sborra

È lei che parla, sottovoce ma con foga, la sento nitidamente

E sento lui …siii ti faccio male…ora ti spingo in fondo il cazzo così lo senti

Spingi…forte…spngi…inculami …hai un bel cazzo…spingi.

Pochi secondi, una ventina forse poi lo sento chederle se può sborrarle nel culo.

Devi sborrarmi nel culo…devi sborrarmi nel culo…

Lo sento dare colpi sempre più violenti poi lo sento dire cercando di non urlare….sborro nel tuo culo…ne ho tanta…te la sborro tutta!

Non toglierlo, non toglierlo, sto venendo…non toglierlo.

 Lui emette un suono che sembra di sofferenza

 La sento godere….

Lei gli chede di non togliere il cazzo dal culo, vuole sentirlo bene quando si affloscia…

 Passano alcuni minuti poi lei gli dice di fare in fretta e di rivestirsi..che tra poco arrivo io in ufficio

Li sento scendere le scale.

Sento la porta che da sul cortile interno aprirsi e richiudersi e sento il rumore di un furgone che parte.

 Lei sale, entra in ufficio, mi guarda, ride e mi dice…ah, sei qui? Non lo sapevo. Io mi faccio la docci ed esco..ci vediamo dopo….




ASCOLTA E RACCONTA STORIA DAL VIVO

1 2 3 4 5
Vota questo racconto!     Insufficente
Eccellente    



Racconti più letti nella categoria Cuckold

Al bar col camionista
Latte di troia
Esperienza cuckold fetish
Patrizia con il boss
desiderio di vederla scopata
Ho sposato una troia ninfomane. 1
Un parcheggio quasi vuoto

Ultimi racconti nella categoria Cuckold



Voglio che tu mi guardi
regalo per il 25esimo 2
regalo per il 25esimo
desiderio di vederla scopata
il ragazzo della caldaia
il camionista...anzi due
Un parcheggio quasi vuoto


    Racconto a Caso
Autore : marco.1956
confessione sofferta di mia moglie

    Pubblicità

    Statistiche
» Totale Racconti
1380
» Totale Autori
3186

Top   

Copyright 2016 - confessioniporno.com. Tutti i diritti riservati.
Questo sito è vietato ai minori di anni 18

Termini e Condizioni