Benvenuto !
Entra o Iscriviti gratuitamente.


Home | Archivi | Scrivi Racconti | I Più Votati | I Più Letti | Ricerca Avanzata | Contattaci/Segnalazioni Abusi | Racconti e Storie Dal Vivo

    Categorie Racconti Erotici
» Autoerotismo
» Bisex
» Confessioni
» Cuckold
» Dominazione
» Esibizionismo
» Etero
» Feticismo
» Gay
» Incesto
» Lesbo
» Orgie/Gang Bang
» Prima Volta
» Scambio Coppia
» Tradimenti
» Travestirsi

  I migliori video porno gratis

titoli descrizione    ricerca avanzata



Pubblicato : 18-06-2008 | Autore : Pamela
Categoria : Tradimenti | Totale Visualizzazioni : 48262 | Votazione :


  
Pamela
Mi piaciono le situazioni molto intriganti

Sono sposata da circa 3 anni e non lo ho mai tradito mio marito. Non perche' non abbia avuto l'occasione ma perche' lo amo sinceramente e faccio della fedelta' il mio orgoglio in questa relazione. La settimana scorsa però mi sono alzata con una gran voglia di scopare, mio marito era già uscito e prima di andare in ufficio si scatenano le mie fantasie erotiche piu' assurde, ricordandomi tutte le cose sconce che mi dice il mio maritino quando facciamo l’amore. Apro l'armadio scelgo un abito nero corto con le bretelline..... le scarpe alte.... mi spoglio vado in bagno... mi lavo... e mi trucco, rossetto..... un po' di mascara.... fard.... orecchini pendenti.... rientro in camera.... Scelgo delle calze...le scelgo nere autoreggenti le preferite di mio marito, tanto so che lui non è geloso se mi vesto così, anzi è proprio lui ad invogliarmi. Indosso anche il perizoma ed un reggiseno nero tipo Wonderbra..... Metto il vestito.... anche se molto corto il bordo delle calze è quasi all’inguine..... Son molto provocante... ma l'idea invece di darmi fastidio mi eccita molto. Arrivo puntuale in ufficio, quel giorno sapevo di avere un colloquio personale con il dirigente dell’azienda. Sono le dieci e mi avvio verso il suo ufficio all’ultimo piano dello stabile, non c’è nessuno perché riceve solo per appuntamento, busso alla sua porta , mi apre personalmente stringendomi subito la mano sorridendomi come al solito facendomi sentire subito a mio agio. Il dirigente è proprio un bell’uomo sui 50 anni molto sicuro di se e quindi molto affascinante, veramente una bella persona che ti ispira fiducia e sicurezza. Appena entrata mi fa subito accomodare, nel sedermi accavallo le gambe e mi si scoprono abbondantemente le cosce, noto subito il suo sguardo, quasi mi spoglia con gli occhi, poi comincia a farmi un mare di complimenti, si alza va a chiudere la porta, a chiave , poi prende il telefono e ordina alla sua segretaria di non essere assolutamente disturbato da nessuno, almeno fino a mezzogiorno. Non so cosa mi sia successo, ma quella mattina ero eccitatissima e sono stata al gioco, tanto come l’ho ho già detto, mio marito non è affatto geloso, quindi non devo sentirmi in colpa. Devo proprio dire di essere molto fortunata che lui sia così, infatti mi dice sempre di distinguere il sesso dall’amore. Tornando alla mia storia, a quel punto il dirigente si avvicina, mi posa le due mani sulle spalle e mi dice: "Lo sai che sei una donna bellissima e irresistibile, non te l’ha mai detto tuo marito ?" e così dicendo mi afferra per i fianchi da dietro la schiena e cerca di sollevarmi dalla poltroncina.... Gli dico che sono sposata.... che non potrei fare questo... ma lui continua, mi stringe e poi mi sposta verso la scrivania dicendomi: "Sei una donna molto attraente... irresistibile… e poi si tratta solo di sesso...non devi sentirti in colpa con tuo marito". Con un movimento di mani... mi alza un po' la minigonna e vedendo le autoreggenti mi dice: "E’ proprio fortunato tuo marito ad avere una donna che si veste in modo così sexy e provocante... non come quella bigotta di mia moglie!... quella vecchiaccia!… nemmeno da giovane si vestiva così". Intanto io confusa ma sempre più eccitata dissi: "Cosa fa ingeniere... non possiamo... si ricordi che sono sposata... amo mio marito più di ogni altra cosa al mondo… non posso fargli questo..." Non mi fa neanche finire di parlare che mi ritrovo in ginocchio sulla moquet ed il suo cazzo tutto in bocca. "Succhiamelo" mi dice, "Succhialo bene... vuoi fare la brava impiegata, fallo fino in fondo, ne terrò conto, non ti preoccupare… avrai subito un cospicuo aumento di stipendio… ti farò fare il part-time, lavorerai solo di mattina, solo tre ore, ma ti pagherò come se lavorassi tutta la giornata… mi basta solo una scopatina di tanto in tanto…". Le sue parole mi infastidiscono ma mi eccitarono allo stesso tempo.....e allora lo spompino lo lecco come solo io so fare..... uhmmm uhmmm......proprio come mi ha insegnato mio marito. Sono eccitata... vestita così mi sento una vera troia.... L’abbigliamento fa una donna cosi' sexy mi chiedo??? Ebbene si.... ti fa sentire una vera donna, desiderata, sexy e porca..... Mi viene in bocca quasi subito, evidentemente sono stata bravissima a spompinarlo, Era venuto tantissimo, sembrava non smettesse mai... mi aveva sempre fatto schifo ingoiare la sborra, con mio marito non l’ho mai fatto... ma quella volta istintivamente lo feci e mi eccitai ancora di più, soprattutto sapere che quell’uomo non era mio marito ma il mio capo, ma la cosa più eccitante era sapere che era di quasi 20 anni più grande di me, poteva essere mio padre... Lui godendo mi implorava di leccarglielo ancora..... Mi solleva e mi dice: "Voglio vederti godere…dai… " Inizia a leccarmi la figa mentre mi tocca i capezzoli...... Godoooo…….. Saro' venuta due volte in silenzio, intanto a lui era cresciuto di nuovo il cazzo e dopo essersi infilato un preservativo mi ha scopata... venendomi dentro, mentre con le mani mi toccava, prima le calze autoreggenti e poi i seni, eccitandosi come non mai...... Da quel giorno l’ingegnere mi scopa due o tre volte alla settimana..... Ho ottenuto il lavoro part-time come promesso, lavorando tre ore al giorno guadagno 2.000 al mese. Mio marito sa tutto e non è affatto geloso, io ne sono felicissima. Purtroppo cosi facendo la sera sono quasi sempre stanca, infatti con lui riesco a scopare a malapena una o due volte alla settimana... A questo però abbiamo trovato un rimedio: essendo a casa il pomeriggio, le scopate con il mio capo le faccio a casa sul letto matrimoniale; mio marito ha posizionato tre telecamere miniaturizzate e bene nascoste collegate al computer, prima di scopare , mi ha spiegato, devo solo schiacciare un tasto. Quando la sera torna da lavoro, dopo cena mio marito si guarda la registrazione della mia scopata masturbandosi, dice che gode quasi più che scopare; ogni tanto mentre mi guarda all’opera con il cazzone del mio capo, gli concedo un pompino… con "ingoio".



ASCOLTA E RACCONTA STORIA DAL VIVO

1 2 3 4 5
Vota questo racconto!     Insufficente
Eccellente    



Racconti più letti nella categoria Tradimenti

Mia Cognata
una vicina di casa troppo curiosa
In Ufficio
l'isospettabile suocera
Tradimento al mare
Il vicino di casa
Simona

Ultimi racconti nella categoria Tradimenti



una consegna incredibile
Ancora corna per mia moglie
Una serata rovente 3
una serata rovente 2
Una serata rovente
Un dottore fantastico prima parte
il maiale parte nona


    Racconto a Caso
Autore : eros75
mai tornare a casa....

    Pubblicità

    Statistiche
» Totale Racconti
1405
» Totale Autori
6576

Top   

Copyright 2016 - confessioniporno.com. Tutti i diritti riservati.
Questo sito è vietato ai minori di anni 18

Termini e Condizioni