Benvenuto !
Entra o Iscriviti gratuitamente.


Home | Archivi | Scrivi Racconti | I Più Votati | I Più Letti | Ricerca Avanzata | Contattaci/Segnalazioni Abusi | Racconti e Storie Dal Vivo

    Categorie Racconti Erotici
» Autoerotismo
» Bisex
» Confessioni
» Cuckold
» Dominazione
» Esibizionismo
» Etero
» Feticismo
» Gay
» Incesto
» Lesbo
» Orgie/Gang Bang
» Prima Volta
» Scambio Coppia
» Tradimenti
» Travestirsi

  I migliori video porno gratis

titoli descrizione    ricerca avanzata



Pubblicato : 29-09-2011 | Autore : pippobo01
Categoria : Esibizionismo | Totale Visualizzazioni : 9719 | Votazione :


  
pippobo01

Questo racconto è realmente accaduto nel mese di maggio. Con la mia Lella avevamo deciso di andare a Jesolo per prenotare le ferie estive. Con l'occasione avevo preso anche appuntamento in un autosalone. Mi dicevano che il sabato pomeriggio erano chiusi, ma se ero puntuale alle 17,00 mi avrebbero fatto trovare il figlio del titolare) non molto distante dalla cittadina balneare, in quanto tramite un sito di compra vendita auto avevamo visto due auto del modello che stavamo cercando. Lella è un insaziabile esibizionista che però non si è mai lasciata andare (solo una volta sola con un commesso). Partimmo dalla ns. città ed infilata l'autostrada mia moglie si era sistemata sul sedile anteriore con il mini abito bianco che le fasciava il corpo salito sino a far vedere chiaramente il perizoma in tulle bianco, e con i bottoncini quasi completamente aperti in modo da far vedere quelle belle tette (3/4 misura) che madre natura le ha donato. Lungo il percorso i camion non sono molti (è sabato pomeriggio) ma al momento del sorpasso fatto appositamente a rilento più di qualcuno ci suonava il clacson. Arrivati all'altezza del passante decisi di fermarmi in autogrill a fare il pieno. Si avvicinò un ragazzo sui trent'anni ed iniziò a fare benzina. Lella alla vista del biondino mi disse: "Chiedigli se cortesemente ci pulisce anche il vetro davanti......" Nel mentre si sfilava il perizoma e schiudeva le gambe. Aveva la sua bella figa depilata sotto con una fascetta di pelo ben curata in bella vista. Quando si avvicinò pagai e chiesi quanto aveva richiesto mia moglie. Il giovane iniziò a pulire dalla mia parte il parabrezza ma vista la situazione della Lella quando si spostò sul lato destro dell'auto il vetro lo rese molto lucido, rimanendo con lo straccio a pulire ogni piccola parte...... Ripartimmo e la mia mogliettina disse esplicitamente: "Speriamo di fare in fretta nell'autosalone perchè ho una voglia di fare sesso......." A quel punto allungai una mano e sentii subito che aveva la patatina bella calda. Lei dopo poco mi fermò e mi disse di aspettare, aveva i capezzoli turgidi, che cercavano di bucare il vestito, sostenuti dal reggiseno a balconcino. Si abbassò mi aprì i pantaloni e cominciò ad ingoiare il mio cazzo. Lo succhiava con calma mi mordicchiava la cappella, ma a quel punto la presi per i capelli e la tirai su dicedondogli:" Così non va bene ci divertiremo arrivati in hotel" Questa cosa conoscendola le fece crescere ulteriormente la voglia e l'eccitazione, lei ama trastullarsi in bocca il mio cazzo, i coglioni ed il buco del culo, a volte se la lasci fare ti fa durare un pompino anche un ora sempre mantenendomi al massimo dell'eccitazione. Andammo in albergo ci sistemammo nella camera ci rinfrescammo un attimo e poi partimmo per l'appuntamento all'autosalone.
Arrivammo puntuali suonammo il campanello e di li a poco venne ad aprirci un ragazzo (Luca) veramente carino, con occhi chiari alto lampadato, con un bellissimo sorriso di circa 24/25 anni. Ci presentammo e dopo due chiacchiere di piacere e lo sguardo di Luca che non si staccava dalla mia lei ci dirigemmo nella zona del salone dove c'erano i 2 modelli di auto a cui eravamo interessati. Finchè il giovane prese le chiavi dal cassetto mi avvicinai a mia moglie e dissi: "Tesoro ci divertiamo un po'? Hai visto come ti squadra il giovane?" E lei di rimando: "Cosa intendi...... Certo è che anche lui è veramente un bel tipo, quindi sai come la penso cercherò di divertirmi anch'io mettendomi in mostra, poi  con l'eccitazione che mi ritrovo avrei fatto esibizione anche davanti ad una donna....." e dicendomi questa mi strizza l'uccello. Al ritorno chiediamo che ci faccia vedere il suv di colore nero, lo apre ed inizia ad illustrarlo. Lo conoscevamo bene perchè nella ns. zona ormai ne avevamo visti una decina di auto semestrali di quel tipo ma ci dimostrammo interessati. Ci aprì il portellone e Lella per vedere quanto era profondo si mise a 90° cosi facendo il vestitino salì scoprendo una parte del suo culo. La vista di quel culo il buon Luca non se la perse, e continuò mostrando che il sedile posteriore poteva anche avanzare in modo che lo spazio del baule poteva comodamente aumentare. Per fare ciò aveva aperto la porta posteriore mentre mia moglie per vedere aveva aperta quella sul lato opposto, e piegatasi in avanti per vedere qual'era la maniglia da manovrare mostrava spudoratamente le sue tette al giovane. La troia stava volutamente piegata in avanti con le braccia vicine per schiacciare ancora più in avanti il seno. da dove si trovava Luca vedeva chiaramente i capezzoli turgidi che facevano capolino dal reggiseno.
Poi quando passammo sul davanti la mia lei si sedtte sul sedile del guidatore. In quella posizione il vestito era salito fino all'inguine, mostrando la fascetta di pelo attraverso il perizoma al venditore. In quel frangente continuava a chiedere cosa servissero i pulsanti sul fianco del sedile, di modo che il ragazzo quando schiacciava poteva liberamente accarezzare le sue coscie. La troia mi strizzava l'occhiolino e si capiva che si stava eccitando. Poi chiese cosa servivano i pulsanti sulla console centrale, ed in quel frangente il giovane da dov'era doveva continuamente strusciare sulle tette di mia moglie che regivano puntando con i capezzoli la leggera stoffa del vestito in modo inconfondibile. A quel punto visto il ns. interesse Luca ci offrì la possibilità di provarla. E così partimmo. Al posto di guida c'ero io  a destra il venditore e volutamente sul posto dietro Lella. Subito si era seduta dietro di me, e Luca per spiegarci le funzioni continuava a voltarsi con lo sguardo che andava sulle mutande di mia moglie o sul seno, poi la troia si era seduta nel mezzo del sedile posteriore tenendo le gambe aperte e sporgendosi in avanti per sentire i ns. discorsi. Avevo il cazzo che mi scoppiava raramente l'avevo vista così troia. Abbassai lo specchietto e notai che le grandi labbra della fica le uscivano ai lati del minuscolo perizoma. Nel frattempo eravamo tornati al negozio e nel mentre che il venditore sistemava l'auto al suo posto mi avvicinai a mia moglie e baciandola sul collo da dietro gli infilai un dito in figa era fradigia. La troia mi fermò dicendomi: "Stai buono altrimenti adesso che andiamo in ufficio per trattare non mi trattengo e ti scopo sul posto. Se non ci fosse Luca mi farei prendere all'interno di tutte le auto dalla voglia che ho......" Ha quel punto risposi:"Luca mi sembra un bel ragazzo facciamolo partecipare per me ci sta" E lei: "Non dire così perche sono ad un livello di eccitazione altissimo." Detto questo finchè io e Luca ci accomodavamo in ufficio la mia lei chiese se cortesemente poteva andare al Wc perchè doveva rinfrescarsi. Al ritorno mi sorrise e si sedette accavallò le gambe e stette a sentire quali erano i costi dell'auto. Ad un certo punto si riposizionò con entrambe le gambe appoggiate sulla sedia (il vestito le era salito ancora sino all'inguine e non si curava di sistemarlo) vidi Luca che non distoglieva gli occhi da in mezzo alle gambe di Lella. A quel punto il giovane si appoggiò alla sedia ed esplicitamente iniziò a toccarsi il cazzo sopra i pantaloni. All'istante mia moglie mi prese una mano e me la appoggiò in mezzo alle sue gambe. La troia si era tolta anche le mutande stava con la figa al vento. Mi avvicinai e la baciai. La feci alzare e seduta sul tavolo continuavo a baciarla introducendo due dita in figa. Mi staccai e vidi che Luca si era alzato e si era abbassato i pantaloni e levato la maglietta. Lo invitai ad avvicinarsi ed abbassate le spalle del vestito scoprii le tette di mia moglie e lui le baciave e le strizzava. In un attimo la troia arrivò all'orgasmo. Si dimenava tutta con il ragazzo che le mangiava le tette ed io che leccavo la sua stupenda figa. Gli sfilai il vestito ed il reggseno lasciandola solo con le scarpe con il tacco. Era splendida. La faccio sedere sulla sedia e mi avvicino con il cazzo che lei prende subito in bocca gli prendo la mano e la dirigo su quello di Luca e comincia a segarlo. Il giovane le sta pastrugnando le tette si abbassa e le tocca il culo si inginocchi e sotto le mie gambe inizia a leccargli la figa. A quel punto capisco che oggi Lella si è lasciata andare. La posiziono a pecorina con il culo ben inarcato in modo che il giovane possa leccare più comodo i due forellini della mia troia. Il ragazzo si da un gran d'affare e lei arriva ad avere un secondo orgasmo, lui la penetra con facilità in figa con le dita, e di tanto in tanto le profana anche il culetto. E' fantastico vedere  mia moglie con la schiena inarcata ed un giovane che la sta leccando. Nel momento però che Luca tenta dopo essersi infilato un preservativo di scoparla lei si ritrae dicendo:" Prima mio marito". La scopo a pecora posizione che lei adora mentre lei si attacca al cazzo di Luca. Mi sdraio a terra e la faccio salire sopra ed inizio a scoparla in quella posizione. Invito Luca a posizionarsi dietro per vedere se riusciamo a fare anche una doppia (viste le dimensioni ridotte del cazzo del ns. amico), ma Lella si ritrae e dopo aver raggiunto il 3° orgasmo ci posiziona in piedi davanti a lei e si fa sborrare tutto addosso, spalmandosi il ns. seme sulle tette e sulla faccia.
Ci sistemiamo e proponiamo al giovane di discutere di prezzo in altro momento. Lui ci ringrazia e ci saluta augurandosi di vederci quanto prima comunque........
Ritornati in albergo dopo una bella doccia e un buon piatto di pesce ci siamo fatti una meravigliosa scopata in terrazzo guardando il mare.
 
Se qualcuno volesse esprimere commenti, raccontare a noi direttamente le storie, o ci volesse stuzzicare con qualche idea per far diventare l'atto esibizionista in atto di seeso, se esiste coppia o qualche singolo nella mia situazione ci potremmo confrontare ed eventualmente incontrare



ASCOLTA E RACCONTA STORIA DAL VIVO

1 2 3 4 5
Vota questo racconto!     Insufficente
Eccellente    



Racconti più letti nella categoria Esibizionismo

Una vita esibizionista
Che bello essere la troia del proprio uomo
Voyeur con vista sul cazzo nero
LEI DA UNA MANO AL GUARDONE!
garage
I cinque angeli.
quel monello di mio figlio

Ultimi racconti nella categoria Esibizionismo



vai e fatti....
Una sera dai guardoni
Ragguardevole visione
Al parcheggio del supermercato
al mare con guardoni
In macchina col guardone
UNA NOTTATA A TROIE


    Racconto a Caso
Autore : spaccone
Anche se è ritornata con il marito e sempre la mia porca.

    Pubblicità

    Statistiche
» Totale Racconti
1405
» Totale Autori
6576

Top   

Copyright 2016 - confessioniporno.com. Tutti i diritti riservati.
Questo sito è vietato ai minori di anni 18

Termini e Condizioni