Benvenuto !
Entra o Iscriviti gratuitamente.


Home | Archivi | Scrivi Racconti | I Più Votati | I Più Letti | Ricerca Avanzata | Contattaci/Segnalazioni Abusi | Racconti e Storie Dal Vivo

    Categorie Racconti Erotici
» Autoerotismo
» Bisex
» Confessioni
» Cuckold
» Dominazione
» Esibizionismo
» Etero
» Feticismo
» Gay
» Incesto
» Lesbo
» Orgie/Gang Bang
» Prima Volta
» Scambio Coppia
» Tradimenti
» Travestirsi

  I migliori video porno gratis

titoli descrizione    ricerca avanzata



Pubblicato : 21-09-2015 | Autore : murantico
Categoria : Prima Volta | Totale Visualizzazioni : 2241 | Votazione :


  
murantico
fantasie sessuali-cucina-faidate-viaggi.

Mi trovavo a Catania dove mio padre, professionista, per tenermi vicino a lui, mi portò segregandomi in un collegio gestito da religiosi. A quell'età avevo il mercurio nelle vene e la sete di sesso femminile mi dava il tormento, tanto che, in quel collegio tutto facevo al di fuori di studiare al Liceo. Un giorno che lì si festeggiava il Patrono:S.Agata, noi collegiali fummo accompagnati al Duomo di Catania ma, dato che le celebrazioni duravano tutta la mattinata, i liceali dell'ultimo anno ( io ero al secondo anno ed ero anche il più piccolo ), intuendo che io ero troppo preso ad osservare le donne e perciò le loro forme: le cosce scoperte nello stare sedute mi scaldavano da bruciare, mi proposero di seguire loro ed andare in un notissimo quartiere dove convivevano prostitute con i loro "protettori", contrabbandieri di sigarette, e transessuali Io mi sentivo al massimo dell'eccitazione a vedere tante donne giovani, giovanissime, vecchie pure, insomma, per tutte le esigenze ed i gusti.I miei compagni di collegio, vedendomi fissare una biondina tutta curve con eccitanti calze trasparenti nere e con reggicalze, andarono loro da lei chiedendole quanto chiedeva per la sua prestazione ed io , combattuto dalla timidezza e dell'incognita della "prima volta", rimasi lì imbambolato, ad attendere l'OK per accomodarmi dalla biondina. Ricevetti l'OK per entrare nella sua stanza e, senza pensare a darle il danaro contrattato, mi spogliai completamente in pochi secondi, manifestando un'erezione di una certa portata. La biondina mi sorrise e mi porse la mano aperta per ricevere i soldi. Io mi ripresi dallo stupore e feci subito il mio dovere. Allora lei si spogliò lasciandosi calze e reggicalze e si venne a sdraiare al mio fianco. Iniziammo a parlare di me, del mio paese in Umbria, intanto lei mi dava bacetti sui capezzoli , facendomi aumentare l'erezione. Io cominciai a toccarla dappertutto, per poi fermarmi alla sua fighetta molto pelosa che subito sentii bagnarsi. Lei, che si chiamava Carmela, mi disse che le piaceva come stavo accarezzandola e intanto mi masturbava il cazzo. Poi si spostò ed iniziò a farmi il mio primo pompino: grandioso, gustosissimo, ero al settimo cielo, e, quando si rese conto che stavo per venire, mi infilò il preservativo ed introdusse il mio beato cazzo nella sua rovente figa. Preso dalla foga iniziai a pompare su e giù ed in poco tempo le sborrai tutto quello che conservavo da mesi nei miei coglioni. Carmen mi sorrise e mi venne a baciare in bocca: ero al mio primo vero bacio e mi dava l'impressione che lei lo facesse non per lavoro ma per passione. Anch'io roteai la mia lingua contro la sua e, istintivamente, le toccai la figa che sentii fradicia di umori. Carmela mi confessò che era la prima volta che un cliente la faceva godere così. Sarà vero? Di certo c'è che lei mi fece riposare un poco, poi si rimise il cazzo in bocca e lo fece riaddrizzare. Altro preservativo e si mise sopra di me, scopandomi da godere meravigliosamente; quando me ne venni, vibrai dal piacere, godendo tantissimo. Poi lei mi condusse in bagno dove mi lavò bene il cazzo e si lavò anche lei. Ci baciammo nuovamente, poi lei prese i soldi dal comodino e disse:"Oggi ti ho sverginato ed il servizio te lo regalo io, se ritornerai non ti farò pagare mai; ritorna che ti aspetto." Quando imparai bene dove stava Carmela, appena potevo uscire dal collegio, sempre con scuse di necsesità scolastiche, correvo da lei. Per un intero anno scolastico, mi sentii in Paradiso, poi, finite le lezioni, venne l'estate ma vene pure il ritorno al continente, ahimè!!  



ASCOLTA E RACCONTA STORIA DAL VIVO

1 2 3 4 5
Vota questo racconto!     Insufficente
Eccellente    



Racconti più letti nella categoria Prima Volta

prima... DONNA
Una domenica al mare con mio marito
La mia prima volta
confessione porno
MATTEO, IL SUPERDOTATO DELLA SCUOLA
porca di una amica di mia mamma 50 furiosa
La sua prima volta

Ultimi racconti nella categoria Prima Volta



Una consegna dall'odore acre
fu un'opera di bene
Una suora in famiglia
La mia prima donna
zia giulia
la prima volta di monica
Una gradita ospite 3


    Racconto a Caso
Autore : aldoal
10 avventura

    Pubblicità

    Statistiche
» Totale Racconti
1400
» Totale Autori
6038

Top   

Copyright 2016 - confessioniporno.com. Tutti i diritti riservati.
Questo sito è vietato ai minori di anni 18

Termini e Condizioni