Benvenuto !
Entra o Iscriviti gratuitamente.


Home | Archivi | Scrivi Racconti | I Più Votati | I Più Letti | Ricerca Avanzata | Contattaci/Segnalazioni Abusi | Racconti e Storie Dal Vivo

    Categorie Racconti Erotici
» Autoerotismo
» Bisex
» Confessioni
» Cuckold
» Dominazione
» Esibizionismo
» Etero
» Feticismo
» Gay
» Incesto
» Lesbo
» Orgie/Gang Bang
» Prima Volta
» Scambio Coppia
» Tradimenti
» Travestirsi

  I migliori video porno gratis

titoli descrizione    ricerca avanzata



Pubblicato : 26-08-2010 | Autore : panter7
Categoria : Scambio Coppia | Totale Visualizzazioni : 40592 | Votazione :


  
panter7
leggere e scrivere

Ho 48 anni e mia moglie 39, ma ancora bellissima: 1,73, castana con riflessi d'oro, una terza abbondante e le gambe lunghe ed affusolate che terminano in due natiche gonfie e sode. Non so perchè ma già da fidanzati desideravo scoparla con altri uomini o vederla scopare. Non ne facevo mai cenno. Così anche dopo il matrimonio. Ma da due-tre anni ho iniziato, per gioco, a dirle, mentre scopavamo, che mi sarebbe piaciuto farlo in tre. Pian piano il gioco è piaciuto anche a lei, sin quando ho comprato per posta un dildo che nei nostri giochi è divenuto "il terzo". Io non sono molto dotato, ma il dildo era, ed è, esageratamente grande. Eppure a mia moglie entrava facilmente tutto. Solo dietro le faceva male ed io desistevo dal penetrarla. Quando le chiedevo come mai si accontentasse del mio cazzo, mi rispondeva che la fica è elastica e si adatta anche a misure minori, per cui, con me, provava anche più piacere che con il dildo. Ho iniziato così ad insistere a provare con un altro uomo, ed un giorno, procuratomi il numero di un escort, l'ho chiamato a telefono e gliel'ho passato. Lei non sapeva neppure chi fosse, ma dall'altra parte il ragazzo deve averla riempita di complimenti, perchè alla fine si è lasciata scappare la promessa che lo avrebbe incontrato. Quando dopo la telefonata le ho messo la mano tra le cosce gli umori avevano bagnato le mutandine, colando persino lungo le gambe. Abbiamo scopato come non mai. Ma dopo: "non pensarci proprio! Finchè è un gioco, possiamo pure giocare, ma non passerò mai e poi mai ai fatti!" Così, continuando ad insistere senza successo, siamo arrivati all'estate. Ho fittato in Cilento una casetta quasi a mare. Davanti casa una piccola spiaggia ci divideva dall'acqua. Si poteva dire che la spiaggia era quasi solo nostra, a parte piccoli gruppi di persone ed una coppia di giovani molto carini, sempre abbracciati. Commentando con mia moglie ho annotato la bellezza della ragazza, e mia moglie, con mia meraviglia, mi ha fatto notare che era lui il più bello. In realtà era un bel ragazzo, un fisico magro, alto, con una muscolatura segnata ma non gonfia ed un costumino attillato azzurro che mostrava una poderosa dotazione. A volte i due rimanevano fino oltre il tramonto e, con noi soli lì vicino, abbiamo finito per fare conoscenza. Il ragazzo era locale, mentre lei era del nord. Trascorsa una settimana, lei ci ha quindi detto che sarebbe partita e, da quel giorno, sulla spiaggia è venuto solo lui, trattenendosi con noi. Un tardo pomeriggio, mentre sonnecchievamo sui lettini e Marco faceva i tuffi da uno scoglio ci siamo sentiti chiamare da una voce allarmata. Era Marco che, vicino a noi, ci mostrava il fianco insanguinato, a causa di una ferita che si era prodotta strisciando con il petto, dopo il tuffo, sul fondale. Siamo corsi in casa dove vi era la cassetta del pronto soccorso e Anita, mia moglie, onde comprendere l'entità della ferita, con l'acqua ossigenata ha pulito il sangue, abbassandogli necessariamente un pò il costume su un lato per scoprire la parte sanguinante. In realtà era solo una abrasione e, dopo la medicazione, siamo rimasti a guardarci tutti e tre in costume, con quello di Marco insanguinato ed in parte abbassato. Non solo, ma forse per il fatto di essere stato toccato in prossimità delle parti intime, dal costume sbucava in parte il suo cazzo, senza che lui facesse niente per nasconderlo. Ho visto mia moglie confondersi, raccogliere la cassetta indecisa se continuare a guardare o fuggire via. A quel punto ho detto a Marco di togliersi il costume sporco che gli avrei dato uno dei miei, e lui prontamente, lo ha fatto rimanendo nudo con il cazzo semiappeso, ma del tutto ragguardevole, ben più grande del mio duro. Io però, invece di andare a prendere un mio boxer nell'armadio, ho tolto la cassetta del soccorso dalle mani di Anita e l'ho voltata verso di me, senza che così potesse vedere Marco, ed ho cominciato ad abbracciarla, toccarle il culo ed a leccarla. Lei non ha rifiutato la lingua e questo mi ha condotto ad abbassarle il reggiseno, mentre Marco si avvicinava nudo e l'abbracciava da dietro. Mi sono anche io denudato ed ho fatto abbassare mia moglie in ginocchio per metterglielo in bocca, e lei lo ha preso con voracità. Mentre mi succhiava però ho tirato Marco verso di me e, la zoccola, appena lui le è stato di fronte, glielo ha preso in bocca. Rotto il ghiaccio ci siamo trasferiti in camera da letto e, nel semibuio, mia moglie è divenuta un'altra, prendendoci i cazzi in mano, in bocca, nella fica, a turno. Io le sono venuto in bocca quasi subito e lei lo ha ingoiato senza che rimanesse un pò di sborra. Marco invece resisteva ed infine ho sentito Anita chiedergli di romperle il culo. Proprio così "rompimi il culo" gli ha detto, e Marco pronto, dpo essersi passato in bagno un pò di sapone mentre lei lo attendeva a pecora, glielo ha messo in culo con relativa facilità. Poi rimessa sulla schiena Marco infine l'ha scopata e, pur con preoccupazioni, le ha sborrrato dentro, mentre lei gridava di piacere. Inutile dire che lo abbiamo rifatto e che nella settimana che è seguita io mi sono fatto un sacco di seghe vedendoli scopare o pensando a quanto avevo visto. Ora siamo tornati a casa ed io non oso parlare a mia moglie di sesso.    



ASCOLTA E RACCONTA STORIA DAL VIVO

1 2 3 4 5
Vota questo racconto!     Insufficente
Eccellente    



Racconti più letti nella categoria Scambio Coppia

Sono una vera puttana ?
la moglie cede
la coppia
la nostra prima volta
Un'offerta per mia moglie
Un cornuto in campeggio
mia moglie in SPA
Ultimi racconti nella categoria Scambio Coppia

datori di lavoro
COPPIA APERTA (Ricordi di mia moglie)
La prima volta con un altro
Iniziazione di un marito sottomesso
Mia Moglie Anna
Un cornuto in campeggio
Un'offerta per mia moglie


    Racconto a Caso
Autore : doppiosenso
Zia Titta dopo avermi avuto decise che avrei dovuto essere compiacente anche con l'altra sua sorella, zia Gina.E fu una notte da sballo con due donne mature come piacciono a me.

    Pubblicità

    Statistiche
» Totale Racconti
1215
» Totale Autori
328

Top   

Copyright 2014 - confessioniporno.com. Tutti i diritti riservati.
Questo sito è vietato ai minori di anni 18

Termini e Condizioni