Benvenuto !
Entra o Iscriviti gratuitamente.


Home | Archivi | Scrivi Racconti | I Più Votati | I Più Letti | Ricerca Avanzata | Contattaci/Segnalazioni Abusi | Racconti e Storie Dal Vivo

    Categorie Racconti Erotici
» Autoerotismo
» Bisex
» Confessioni
» Cuckold
» Dominazione
» Esibizionismo
» Etero
» Feticismo
» Gay
» Incesto
» Lesbo
» Orgie/Gang Bang
» Prima Volta
» Scambio Coppia
» Tradimenti
» Travestirsi

  I migliori video porno gratis

titoli descrizione    ricerca avanzata



Pubblicato : 26-04-2014 | Autore : Maggie
Categoria : Feticismo | Totale Visualizzazioni : 2033 | Votazione :


  
Maggie

Stavo su internet quando leggo un pop-up che mi era comparso. In pratica un sito reclutava belle ragazze per fare delle live-chat via webcam. Più spettatori seguono il tuo sexy-show, più soldi ti accreditano sulla carta di credito.

Non mi sono lasciata sfuggire l'occasione. In una mezz'oretta (il tempo di capire come cazzo funzionava il sito) ed ecco che mi ero già registrata, con la mia carta di credito pronta a riempirsi di soldi. Chiudo a chiave la mia stanza e inizio lo show. Mi metto in calze di nylon scure, mutandine e reggiseno di pizzo rosa e una sottoveste trasparente molto sexy. Accendo la webcam e accedo al sito.

Inizialmente non capivo quello che dovevo fare. Avevo solo capito che i soldi che guadagnavo mi sarebbero comparsi sul monitor. dopo un quarto d'ora ero ancora a zero. Ma che cazzo! perchè nessuno voleva vedermi? Iniziavo a deprimermi: avevo sempre pensato di essere una strafica e che nessun uomo potesse resistermi. Poi, cliccai un pulsante con una freccetta... ma vaffanculo, pensai! che puttana stupida avranno pensato i tipi! Non stavo leggendo la chat!

Infatti sulla chat c'erano un sacco di messaggi del tipo "fammi vedere la figa" o "fammi vedere le tette" piuttosto che il buco del culo o la bocca aperta di fronte alla telecamera. A contare saranno stati una trentina quelli che si stavano segando. feci vedere un pò il seno e il culo, ma i soldi non salivano. ero ancora a zero. E che cazzo, pensai. Chissà che fiume di sborra, e nemmeno un centesimo per me. fanculo. Scrissi sulla chat che mi sarei fermata perchè nessuno faceva offerte. Dopo pochi secondi mi arrivo un messaggio. "Richiesta Show Privato". Lo show privato significava che una sola persona poteva vedermi e che dovevo fare quello che lui mi diceva; in cambio avrebbe pagato una cifra intorno ai 25 euro. Va beh, pensai, visto che tanto non alzavo neanche un centesimo. Accettai. Mi arrivo un altro messaggio. "Vado al rialzo; se mi piace quello che vedo continuo a donare". Wow, pensai, oltre che donare sborra nelle mutande questo mi fa diventare ricca.

Parte la videochat; io sorrido come un ebete. Sul mio contatore il mio "salario" è di 26 euro. Però, mi ha già donato un euro, che gentile!

"è la tua cameretta?" mi chiede.
"si, sono seduta sul mio letto"
"quanti anni hai?"
"26, tu?"
"Sei bellissima!"
"grazie!"

il contatore sale a 27

"ti toglieresti la sottoveste?"
presto fatto. me la sfilo dolcemente e la faccio passare davanti alla telecamera, poi la getto e sorrido di nuovo.

"Wow che meraviglia!"
"vuoi vedere qualcosa di ancora più bello? voglio che mi doni ancora qualche soldino!"

Mi inginocchio sul letto e metto la fica in fronte alla telecamera. mi abbasso le mutandine e ci gioco con le dita. voglio fare vedere all'amico pervertito che è bella lubrificata.

"non ti piace?" gli chiedo. perchè non mi dona i soldi.
dopo un minuto il contatore va a 28 euro.

"Io dono, ma tu devi fare una cosa per me. abbassa un pò la webcam!" ok, e abbasso il monitor del mio portatile. "bene, ora rimettiti a posto le mutandine e avvicina il piede alla webcam" lo faccio. "Ok, bravissima, ora togliti la scarpa. si cosi! ora  fa passare la mano sul piede, accarezzalo. ora, piano piano, sfilati i collant, cosi, brava!"
Allontano un pò il computer. "è questo che ti piace?". "Si. è un pò imbarazzante ma è esattamente cosi!"
"I soldi?". Il contatore va a 30.
Va bene, penso. adesso ti faccio godere.
"siamo d'accordo allora, tu pensa a far salire i soldi, e ti faccio godere come mai prima!"
Sorrido alla telecamera, e gli mostro le mani. mi succhio il dito indice della mia mano destra e dolcemente lo faccio passare in mezzo alle dita dei piedi. dolcemente, una ad una.poi metto ogni dito della mano in mezzo alle dita dei piedi. l'alluce lo muovo su e giù.
"quanto sei bella. vorrei tanto succhiarti l'alluce!"
"davvero?" gli scrivo. mi alzo il piede e mi metto l'alluce in bocca. mmh, che buono penso. profuma di vaniglia, il mio bagnoschiuma. lo succhio per bene. che buono. quasi più buono di un cazzo. la mia testa fa su e giù sopra l'alluce. Sento la strana sensazione di dovermi toccare la fica. Cazzo, ma mi sto eccitando con i miei piedi? premo la mia faccia contro la pianta del piede, ed intanto faccio uscire la lingua e lecco per intero la pianta del piede. Nella parte superiore la mia lingua passa tra le dita e raccoglie qualche piccolo residuo di lanuggine delle calze. "che bello!" dico, mentre la mano sinistra (o meglio, le quattro dita della mano sinistra) stanno esplorando la mia passera. Se non fossi stata cosi eccitata avrei pensato che ero parecchio bagnata là sotto.
Mi prendo tutto il piede e me lo ficco in bocca, e nel frattempo muovo le dita dentro la bocca.Inizia a farmi male il braccio destro, quello che tiene il piede vicino alla faccia, ma resisto. poi mi mordo il tallone. Mi fermo per un attimo e guardo la pianta del mio piede. o cazzo... ma è perfetta! non una ruga, non un callo o un durone. la pelle è bianca e liscia, morbida come la pelle del mio culo, forse di più. ci passo sopra un dito e poi la mano, che tolgo momentaneamente dalla fica. Anche le dita! quanto sono belle. perfette, come 5 piccoli nanetti da straziare di baci, messi in fila indiana pronti per essere succhiati. avvicino il mio viso e accarezzo il centro della pianta del piede col mio naso. O cazzo devo subito rificcare le dita nella fica; sto per venire. inizio a mordere la pianta mentre la mia fica è invasa dalla mia mano selvaggia. premo la faccia contro il piede più forte che posso come a spaccarmi il naso e poi succhio l'alluce con un vigore quasi innaturale, come se volessi staccarlo e risucchiarmelo in gola.
Alla fine caccio un urlo e bagno il copriletto. merda. merda. merda. Sono diventata una feticista dei piedi! dei miei piedi. nella vita avevo avuto un sacco di uomini e tutti avevano amato i miei bei piedini, ma io? ma che cazzo mi stava succedendo? forse ero consapevole del fatto che nessuna creatura al mondo era bella quanto me, e che i miei piedi erano meglio di qualsiasi insulso cazzetto in giro per il mondo...ero diventata una feticista dei piedi, proprio come il tipo che mi stava guardando... oh cazzo! mi ero dimenticata del tipo in webcam!

contatore: 125 euro... "sei stata fantastica. è da tantissimo che navigo su questi siti e nessuno mi aveva mai fatto eccitare quanto te. Sei stupenda, ho proprio visto l'eccitazione nei tuoi occhi mentre ti adoravi i piedi. complimenti davvero!"
poi un altro messaggio: "se fossi interessata, sarei disposto a pagare qualsiasi cifra per farmi fare una sega coi piedi da te. pensaci, e se sei interessata mandami un messaggio privato. ripeto: non mi interessa quanto vuoi, per me sei Inestimabile..."



ASCOLTA E RACCONTA STORIA DAL VIVO

1 2 3 4 5
Vota questo racconto!     Insufficente
Eccellente    



Racconti più letti nella categoria Feticismo

Desiderio morboso di mia zia
Le calze di mia suocera
Quando rientravo dalla palestra
Le pulizie
Sogni a righe.Confessioni di un feticista dei piedi.Episodio 1
Il latte di Charlotte (parte 1)
scopata extrema

Ultimi racconti nella categoria Feticismo



Io e C.
I piedi del mio amico cinese (2a parte)
I piedi del mio amico cinese
Lui si eccita mentre mi bacio i piedi
Esperimento Fetish
Il pervertito della stanza accanto (saliva sui miei piedi)
scopata extrema


    Racconto a Caso
Autore : giorgio1968
il giorno dopo la prima scopata

    Pubblicità

    Statistiche
» Totale Racconti
1373
» Totale Autori
2170

Top   

Copyright 2016 - confessioniporno.com. Tutti i diritti riservati.
Questo sito è vietato ai minori di anni 18

Termini e Condizioni