Benvenuto !
Entra o Iscriviti gratuitamente.


Home | Archivi | Scrivi Racconti | I Più Votati | I Più Letti | Ricerca Avanzata | Contattaci/Segnalazioni Abusi | Racconti e Storie Dal Vivo

    Categorie Racconti Erotici
» Autoerotismo
» Bisex
» Confessioni
» Cuckold
» Dominazione
» Esibizionismo
» Etero
» Feticismo
» Gay
» Incesto
» Lesbo
» Orgie/Gang Bang
» Prima Volta
» Scambio Coppia
» Tradimenti
» Travestirsi

  I migliori video porno gratis

titoli descrizione    ricerca avanzata



Pubblicato : 03-12-2008 | Autore : roar69
Categoria : Gay | Totale Visualizzazioni : 64704 | Votazione :


  
roar69

dopo le presentazioni, il ragazzo salì in camera da letto, e il mio cliente preoccupato, si lamentò che suo nipote era molto timido con gli estranei e se ne stava sempre solo, mi chiese se mi andava di aiutarlo, che se lo avessi fatto avrebbe fatto un grosso acquisto, accettai alla sua proposta, ma non sapevo come avrei potuto fare con suo nipote, lui mi confidò che molto propabilmente suo nipote era gay, e aveva bisogno di un certo di tipo di spinta, e io sbalordito esclamai "che genere di spinta?" lui "guarda adesso sicuramente sarà in camera a masturbarsi, lo aiuti nella masturbazione, poi scendi e ti faccio l'acquisto" la cosa mi sembrava abbastanza semplice, che mi alzai e raggiunsi la camera del ragazzo, era proprio come mi aveva detto lo zio, entrai nella camera del ragazzo come se fosse un errore e lo trovai con il cazzo in mano, lui arrossì, io mi scusai, ma intanto avevo chiuso la porta della camera dietro di me, mi avvicinai e dissi "un bel ragazzo come te si masturba tutto solo soletto?" lui giocando in difesa disse "adesso ci sei tu con me, se vuoi continuare al mio posto? io "perchè no", mi sedetti accanto a lui, impugnai il cazzo del ragazzo e iniziai nella masturbazione, il suo uccello era completamente duro, il signorino aveva un signor uccello, era grosso e lungo, lui "mi chiese ti piace il mio cazzo" io "oh si hai un gran bel palo" lui "mi piacerebbe che tu me l'assaggiassi" il nipotino si era fatto prendere dalla mia masturbazione che adesso voleva essere spompinato, io cercando di avitare la cosa dissi "dai non posso tra un pò devo scendere da tuo zio" lui mi incalzò "con la bocca finiresti prima, poi mio zio a quest'ora sarà in piscina a farsi un pisolino" il ragazzo fu abbastanza convincente ma il suo cazzo lo era di più, un coso come il suo non l'avevo mai succhiato, e questa era un'ottima occasione, così mi chinai, e iniziai a leccare la cappella gonfia, poi socchiusi la bocca, e me lo cacciai in gola, e iniziai a succhiare, il ragazzo mugolò "mmmhhh che bello che bocca fantastica" non ero un esperto di pompini, ero alle prime armi, ma li facevo con gusto che mi riuscivano bene, poi figuriamoci a spompinare un bastone come il suo, il porcellino si distese sul letto si mise sotto di me, mi calò i calzoncini e le mutandine, con le mani mi allargò le chiappe, e con la lingua iniziò a solletticarmi il buchino, il nipotino ci sapeva fare con la lingua, leccava benissimo, in breve tempo riuscì a darmi piacere, il porcellino aveva reso la situazione, incandescente, quel 69 non poteva altro che portare a una probabile scopata, dopo una leccata del genere, anche se ero un pò timoroso a ricevere una mazza come la sua, il mio buchino era desideroso di essere sfondato, anzi non ne poteva più, aveva un voglia matta di assaggiarlo, il ragazzo decise che era venuto il momento di passare all'azione, mi scivolò dietro, appoggiò la cappella turgida sul mio orifizio, iniziò a fare pressione, il mio buchino era stretto per le dimensioni del suo uccello e fece un pò di resistenza, ma poi dovette cedere alle insistenze del cazzo che voleva entrare, e iniziò ad allargarsi, per permettergli di entrare dovette allargarsi parecchio, cominciai a sentire dolore, stavo vivendo la stessa sensazione che avevo provato quando avevo perso la verginità, li dietro fino a quel momento erano entrati pochi cazzi e di dimensioni più piccole, quindi quando lo sentii avanzarmi nel culo, non riuscii a trattenere un lamento "ahhhhhh com'è grosso, è troppo grosso" lui cercò di rassicurarmi "mmhhhh tranquillo sta scivolando dentro senza intoppi" il porco continuò a spingere finchè non mi fu completamente dentro, quando fu al capolinea stette fermo alcuni istanti, per darmi il tempo di riprendere fiato, poi iniziò a scoparmi lentamente, io ero molto combattuto, da una parte avevo una gran voglia, di essere scopato, e dall'altra la sua mazza era talmente grande che mi faceva male, e essere srandellato dal suo bastone di carne, avrebbe potuto farmi un male cane, il ragazzo era paziente si mosse piano dandomi il tempo di abituarmi, per fortuna l'eccitazione prese il sopravvento e iniziai presto a provare piacere, il dolore non era scomparso, ma il piacere era notevole, e riusciva a sovvrastare il bruciore che mi provocava la sua mazza, il ragazzo sentendomi godere, cominciò a fottermi più velocemente, e disse "mmmmmhhhhh che culo accogliente" il porco il cazzo lo sapeva usare benissimo, che io cominciai a non capire più nulla, iniziai a incitarlo a sbattermi sempre più forte, il porcellone, mi stava cavalcando come un vero stallone di razza, altro che nipote timido, era uno scopatore di prima qualità, e data la resistenza, visto che non era ancora venuto, i maschietti era abituato a scoparli, lo zio era uno sciocco, a credere che il nipote era un verginello, il porco non ne voleva sapere di venire, continuava a stantuffarmi, senza dare segni di cedimento, il mio buchino iniziò ad andare in sofferenza a quella interminabile sodomizzazione, gli dissi "vieni, dai vieni non resisto, inizia a bruciarmi" lui "dai resisti ancora un pò che oramai ci sono" per fortuna fu di parola, mi diede le ultime vergate, molto secche e profonde che mi fecero sobbalzare e urlare, poi smise di muoversi, e sentii il suo seme caldo riempirmi il culo, fece una mega sborrata, non la finiva più di eiaculare, quando il fiume di sborra finì, finalmente il ragazzo tolse il cazzo dal mio culo e andò in bagno a lavarsi, io mi distesi a pancia in su, per riprendermi da quella lunga galoppata, dopo alcuni minuti lo stallone tornò in camera e con mio stupore aveva la verga già semi dura, me l'avvicinò alla bocca, lo strusciò sulle labbra, voleva che gli portassi nuovamente in tiro la sua banana, ero talmente stanco che non ebbi la forza di rifiutare, così aprii la bocca, accolsi il suo uccello e cominciai a sbocchinarlo, in pochi minuti l'aveva completamente in tiro ed era pronto a entrare in azione, si appoggiò sopra di me, mi allargò le gambe, puntò di nuovo il cazzo sul mio buchino, e cominciò a spingermelo dentro, anche se ero ancora tutto dolorante, il cazzo scivolò dentro, meglio della precedente penetrazione, lo sperma che avevo nel culo, fu un ottimo lubrificante, e anche mentre mi fotteva il suo uccello scivolava meglio, il ragazzo iniziò subito a incularmi velocemente, cominciai subito a godere che mugolai "mmmhhhhhh come scopi bene" lui "ooohhhh si godi troia, godi, goditelo tutto il cazzo" nessuno mi aveva mai chiamato troia, ma invece di scandalizzarmi, quella frase mi scaldò di più e lo incitai a muoversi più in fretta, lui non se lo fece ripetere due volte e cominciò a smartellarmi il culo come un pazzo scatenato, lo sperma che avevo nel culo riusciva a farmi sopportare bene i colpi di verga che ricevevo, con mio stupore, quella seconda scopata fu tutto piacere, il ragazzo quando fu pronto a sborrare, tolse il cazzo dal culo e iniziò a schizzarmi sul viso, anche questa volta fece una mega sborratona, avevo il viso e la bocca pieni dei suoi schizzi, poi entrambi andammo in bagno a lavarci, io feci una doccia, lui se lo lavò sul lavandino, poi tornati in camera lui si vestì per uscire, io mi riposai una mezz'oretta sul letto, poi mi vestii e scesi dallo zio



ASCOLTA E RACCONTA STORIA DAL VIVO

1 2 3 4 5
Vota questo racconto!     Insufficente
Eccellente    



Racconti più letti nella categoria Gay

fermato dalla polizia
nipote timido
finalmente pentrato da quel grosso cazzo!
una sera dal capo
Curiosità
l'uomo nero
un massaggio rilassante

Ultimi racconti nella categoria Gay



i senegalesi
doveva essere una vacanza 2
doveva essere una vacanza
Dai 20anni in poi.....
Mario
L'infermiere
Sesso gay dopo serata buca


    Racconto a Caso
Autore : stregone bianco
Una vecchia compagna di corso che reincontro e...

    Pubblicità

    Statistiche
» Totale Racconti
1405
» Totale Autori
6576

Top   

Copyright 2016 - confessioniporno.com. Tutti i diritti riservati.
Questo sito è vietato ai minori di anni 18

Termini e Condizioni