Benvenuto !
Entra o Iscriviti gratuitamente.


Home | Archivi | Scrivi Racconti | I Più Votati | I Più Letti | Ricerca Avanzata | Contattaci/Segnalazioni Abusi | Racconti e Storie Dal Vivo

    Categorie Racconti Erotici
» Autoerotismo
» Bisex
» Confessioni
» Cuckold
» Dominazione
» Esibizionismo
» Etero
» Feticismo
» Gay
» Incesto
» Lesbo
» Orgie/Gang Bang
» Prima Volta
» Scambio Coppia
» Tradimenti
» Travestirsi

  I migliori video porno gratis

titoli descrizione    ricerca avanzata



Pubblicato : 16-11-2015 | Autore : roar69
Categoria : Confessioni | Totale Visualizzazioni : 3844 | Votazione :


  
roar69

la mia macchina si fermò non ne volle più sapere di partire, ero in una zona dove il cellulare non prendeva, faceva un caldo infernale, così chiusi l'auto e mi avviai a piedi a carcare una casa per telefonare, dopo circa mezz'ora che camminavo mi si accostò un'auto e il tipo che la guidava mi chiese se avevo bisogno di aiuto, speigai che ero rimasto a piedi e che avevo bisogno di un pasaggio per il paese più più vicino, il tipo si offrì di darmi un passaggi, salì sull'auto e partimmo, dopo 10 minuti l'uomo svoltò per una strada isolata, dopo qualche chilometro, parcheggiò la macchinaall'ombra sotto a un albero, il posto era nascosto, si slacciò i pantaloni tirò fuori l'uccello dalle mutande, era completamente in tiro, rimasi sbalordita da quella sua mossa, e chiesi quasi balbettando "ma..ma cosa fa?" lui tranquillamente disse "se vuoi che ti porti al paese me lo devi succhiare per bene, altrimenti scendi e te la fai a piedi, ti avverto che da qui al paese ci sono almeno 40 km" il bastardo non mi lasciava alternative provai a convincerlo a darmi il passaggio senza pagamento in natura "non puoi chiedermi una cosa del genere" e lui "posso o non posso questo è quanto, se vuoi che ti porti al paese me lo devi succhiare per bene, e voglio venirti in gola, altrimenti te la farai a piedi" non cedette il porco non cedette ero costretto a prendere il suo bastone in bocca, mi chinai spalancai la bocca e mi feci scivoalre in gola il suo palo di carne, perchè il porco era messo bene tra le gambe, aveva un cazzo fuori misura, gross e lungo, iniziai a lavorargli la nerchia con la bocca, il tipo iniziò subito a gemere di piacere "mmhhh...mmhhh...come succhi bene...mmmhhh...che pompinarooo....mmhhh" avevo fretta quindi mi attaccai al suo cazzone come una sanguisuga, volevo farlo venire in fretta, ma ad un tratto mi sentii calare con forza i miei calzoncini di jeans con la coda dell'occhio vidi che in auto c'era un secondo uomo, anche lui seminudo e con la canna in tiro fuori dai pantaloni, mi tolse le mutandine, quando vide che indossavo il perizoma mi dette delle troia, mi spalancò le gambe con forza, e sentii il suo cappellone gonfio appoggiarsi sul mio orifizio, cercai di dimenarmi, ma era tra la morsa di due uomini forzuti e non riuscivo a porre resistenza il tipo che mi aveva dato il passaggio disse all'altro "dai spaccagli il culo a questa troietta, vedrai che le piacerà" il tipo iniziò a spingere con forza il suo bastone contro il mio buchino che iniziò a dilatarsi e il bastardi disse al suo amico complice "mmmhhhh..si stà allargando...mmhhhh come si allarga bene" e il suo amico "immaginavo, da come succhia bene, è abituato a prendere cazzi" il cazzo mi era quasi dentro, diede un colpettino secco e la sua verga iniziò a entrarmi dentro, m'irrigidii un attimo e il tipo "aaaahhhhhhh...stò entrandoooo......mmmhhhh come entra bene...che bel culo sfondoooo"  intanto il suo amico era pronto a esplodere....il suo cazzo non ne poteva più agli assalti della mia linguae iniziò a mugolare "stò...stò......per venire.......non resistoooooo" il suo amico che mi aveva sbatutto completamente il suo bastone nel culo e che aveva iniziato a pomparmi escalmò "schizzagli in gola...fagli bere tutta la crema" e il tipo mi sborrò in bocca una bella quintalata di sperma caldo "sborroooo....sborr.....ooo...bevi puttana...bevi.." ero costretto a bere il suo sperma visto che il cazzo mi premeva la gola, dovevo mandare giù in fretta la sborra che mi arrivava in gola se non volevo soffocare, allo stesso tempo il suo complice mi stava scopando nel culo a una velocità supersonica, mi arrivavano nel profondo del culo certe vergate che quasi mi facevano sobbalzare, quando finii di bermi lo sperma il tipo mi tolse l'uccello di bocca e a bocca libero iniziai a mugolare "ahhhh....ahhh....che botte......calmati.....calmati.....uuhhhhh" il bastardo rispose tra un pò vengo...resisti puttanella" dovetti restistere alcuni minuti prima che il porco finisse quella scopata, quando raggiunse l'orgasmo, mi sborrò nel culo, me lo riempì con la sua crema calda, appena tolse l'uccello dal mio pertugio, l'altro era pronto ad entrare in azione, appena il suo amico tolse il cazzodal mio buchino, lui mi girò a pecorina appoggiò la sua cappella gonfia sul mio orifizio e iniziò a spingere, il mio buchino si dilatò subito e lui con un colpo secco e deciso mi fu dentro, il suo bastone iniziò a scivolare nel culo, questo grazie anche alla sborra che avevo dentro, in meno di 20 secondi mi avevano tolto un primo cazzo dal culo e messo un secondo cazzo nel culo pronto a fottermi io "uuhhhh......ahhhh...che bastardi......." e lui "godi puttana...godi....." iniziò a fottermi come un treno in corsa, intanto l'altro si eccitò in fretta a vedere il suo amico  che mi stava sbattendo per bene, il suo cazzo s'induri si mise davanti a me e me lo sbattè in gola...iniziò a scoparmi in bocca..entrambi mi stavano scopando senza darmi tregua..ci vollero parecchi minuti prima che finisse quel secondo giro nel mio posteriore arrivavano  certe silurate che se non avessi avuto il cazzo dell'altro in gola avrei urlato sicuramente i due bastardi questa volta se ne vennero insieme, uno mi allagò il culo e l'altro mi riempì la gola, e anche questa volta fui costretto a bere la sborra....quando finirono di riempirmi con la loro sborra si rivestirono e mi riportarono alla macchina mi dissero che avevano chiamato il carro attrezzi e dopo 5 minuti il carro attrezzi arrivò...ci vollero alcuni giorni perchè il buchino si riprendesse da una ripassata del genere e per quella strada non ci passai più



ASCOLTA E RACCONTA STORIA DAL VIVO

1 2 3 4 5
Vota questo racconto!     Insufficente
Eccellente    



Racconti più letti nella categoria Confessioni

Il benzinaio
La padrona di casa
quel giorno che ero arrapata
da sola in casa
un super pompino a mio cognato
Prima Volta
mia suocera

Ultimi racconti nella categoria Confessioni



vacanze estive, erotiche...eccezionali!!
sadico della domenica 2
ome sono diventata quella che sono terza parte
come ho capito chosa sono prima parte
come sono diventata quello che sono ( seconda parte)
L'amico fraterno
scopata ricattatoria


    Racconto a Caso
Autore : roar69
avevo un appuntamento con un grosso cliente, causa traffico ero in ritardo molto in ritardo di circa un'ora,arrivai negli uffici dell'azienda, e non c'era nessuno, così entrai alla svelta nel suo ufficio e mi trovai davanti a una situazione molto imbarazzante,

    Pubblicità

    Statistiche
» Totale Racconti
1394
» Totale Autori
5518

Top   

Copyright 2016 - confessioniporno.com. Tutti i diritti riservati.
Questo sito è vietato ai minori di anni 18

Termini e Condizioni