Benvenuto !
Entra o Iscriviti gratuitamente.


Home | Archivi | Scrivi Racconti | I Più Votati | I Più Letti | Ricerca Avanzata | Contattaci/Segnalazioni Abusi | Racconti e Storie Dal Vivo

    Categorie Racconti Erotici
» Autoerotismo
» Bisex
» Confessioni
» Cuckold
» Dominazione
» Esibizionismo
» Etero
» Feticismo
» Gay
» Incesto
» Lesbo
» Orgie/Gang Bang
» Prima Volta
» Scambio Coppia
» Tradimenti
» Travestirsi

  I migliori video porno gratis

titoli descrizione    ricerca avanzata



Pubblicato : 11-11-2009 | Autore : genero
Categoria : Confessioni | Totale Visualizzazioni : 7885 | Votazione :


  
genero

Il rapporto con mia suocera è sempre stato fantastico.Lei mi ha sempre adorato ed anch'io le voglio molto bene.....da un pò di tempo però certi suoi atteggiamenti nei miei confronti avevano suscitato in me strani pensieri.In principio mi ero convinto che tali manifestazioni fossero solo dettate dall'affetto nei miei confronti;successivamente però si sono rivelati segni premonitori di un cambiamento nei nostri rapporti.Lei cercava spesso,quando ci incontravamo, un contatto fisico.

Quando ero intento a fare qualcosa,magari in cucina,lei si avvicinava e, con la scusa di vedere cosa facevo, si stringeva a me,spesso premendo il suo seno sul mio braccio o sulla schiena.In principio non feci caso a tutto ciò;in seguito tali cose cominciarono a suscitare in me una fotissima eccitazione.Mia suocera è una donna di 50 anni,piacente e ben messa e ,se vuole,sa anche essere sexy.....Dal canto mio cominciai a fare di tutto per farmi notare e per farle notare il mio interesse nei suoi confronti.Cercai di essere più discreto possibile anche perchè se le cose non erano come sembravano avrei fatto una figura di merda!Lei parve accettare di buon gradoi miei comportamenti che cominciarono a spingersi oltre i semplici gesti di affetto.Una sera nell'abbracciarla di fianco feci salire la mano un pò più su e le sfiorai un seno.Lei si voltò con gli occhi un pò sbarrati e mi sorrise.In un'altra occasione cercai di strofinarne la patta dei miei pantaloni,con il mio uccello in tiro,sul suo culo:lei fece finta di non accorgersi.....Successivamente,una sera,eravamo seduti in salotto a vedere la tv.Lei era seduta sul divano, al mio fianco, con le gambe tirate su di fianco;nell'oscurità poggiai una mano tra lo scienale e il cuscino della poltrona ed essa si imbattè in un suo piede:lo sentii sotto la mia mano,avvolto da una calza di nylon sottile e rimasi immobile.Avevo l'uccello nei pantaloni a mille.Lei non si scostò,anzi parve gradire la presenza della mia mano.Cominciai a muovere un dito e,successivamente tutta la mano:le accarezavo il piede e parte della gamba e la mia eccitazione era alle stelle!Quella fu l'occasione che aprì le porte ad una storia eccitante e a tratti conturbante che vi racconterò successivamente.A presto!



ASCOLTA E RACCONTA STORIA DAL VIVO

1 2 3 4 5
Vota questo racconto!     Insufficente
Eccellente    



Racconti più letti nella categoria Confessioni

Il benzinaio
La padrona di casa
quel giorno che ero arrapata
da sola in casa
un super pompino a mio cognato
Prima Volta
mia suocera

Ultimi racconti nella categoria Confessioni



vacanze estive, erotiche...eccezionali!!
sadico della domenica 2
ome sono diventata quella che sono terza parte
come ho capito chosa sono prima parte
come sono diventata quello che sono ( seconda parte)
L'amico fraterno
scopata ricattatoria


    Racconto a Caso
Autore : stef36
Un appuntamento mancato può avere come conseguenza una piacevole sorpresa. Sopratutto se si è in compagnia di due fantastiche ragazze molto particolari e di un bel ragazzo. Quattro corpi uniti in un caldo pomeriggio di agosto.

    Pubblicità

    Statistiche
» Totale Racconti
1396
» Totale Autori
4915

Top   

Copyright 2016 - confessioniporno.com. Tutti i diritti riservati.
Questo sito è vietato ai minori di anni 18

Termini e Condizioni